Quantcast

Andrea Caula, gestore fino a fine 2020 del rifugio Carbonetto: “Non ho rinunciato alla gestione, è scaduto il contratto”

Il nuovo bando è ordinaria amministrazione, il giovane vi parteciperà perché scrive: "Il mio lavoro non è ancora terminato, ho in serbo molti progetti da sviluppare e nuove ed entusiasmanti idee che voglio proporre con la stessa grinta di sempre"

Andrea Caula, gestore fino a fine 2020 del Rifugio Carbonetto scrive:

Egregio Direttore,
buongiorno, mi chiamo Andrea Caula e dal 2014 al 2020 ho gestito il Rifugio Carbonetto, che in queste settimane è stato oggetto di alcune pubblicazioni ed una grande risonanza mediatica, cosa che mi rende orgoglioso, sentendomi parte attiva, insieme al Comune di Demonte, nel percorso di crescita di questa piccola struttura.

Ho ricevuto decine di telefonate e messaggi da parte di amici, clienti e colleghi che volevano sapere come mai avessi rinunciato alla gestione di una struttura che fino a pochi mesi fa ho curato con tanta passione e sacrificio; gli stessi hanno probabilmente frainteso alcuni titoli di giornale che parlano di “nuovo gestore”, si tratta, molto semplicemente, di ordinaria amministrazione.
Il mio contratto è scaduto a fine 2020 ed è stato fatto, come da prassi, un nuovo bando al quale parteciperò perché il mio lavoro non è ancora terminato, ho in serbo molti progetti da sviluppare e nuove ed entusiasmanti idee che voglio proporre con la stessa grinta di sempre.

Negli anni ho legato molto sia con i numerosi margari che con i locali del vallone, che tifano per me, e questo è un altro piccolo ma importante successo personale.

In ogni caso, che vinca il migliore!”