Quantcast

Andrea, 10 anni oggi: “Sognavo di festeggiare alla grande come ho sempre fatto, ma non sarà possibile”

Come stanno vivendo questo momento storico i bambini, nuovamente prossimi alla Dad privati, ancora una volta, della loro quotidianità

Andrea è triste ed arrabbiato, oggi 7 marzo, compie 10 anni. E non potrà festeggiare il suo compleanno a causa delle restrizioni per via del covid-19.

La sua mamma ha voluto condividere il pensiero di Andrea anche per far capire come stanno vivendo questo momento storico i bambini, nuovamente prossimi alla Dad privati, ancora una volta, della loro quotidianità.

“Secondo compleanno chiuso in casa per via del Covid, due anni che il Covid maledetto mi ha privato dei miei affetti, delle mie gioie. Sono molto arrabbiato… Arrabbiatissimo con tutti coloro che non rispettano due semplicissime regole la mascherina ben indossata e non come una collana e il distanziamento. Alla fine siamo sempre noi bambini ad avere la peggio. Sognavo di festeggiare i miei primi 10 anni alla grande come ho sempre fatto, ma non sarà possibile. Io non ho più i nonni e i miei zii e cugini, unici miei affetti, abitano a Torino, ma siamo in zona gialla e quindi nessun spostamento. Ho deciso che per il mio compleanno farò volare in cielo 10 palloncini affinché arrivino lassù. Li voglio dedicare a tutti i morti per Covid affinché preghino per noi e ci aiutino a liberarci presto da questo brutto mostro invisibile. Sarà un compleanno diverso… Ma lo voglio festeggiare così. Sono tanto triste.”