Quantcast

A Ormea chiudono le uniche due banche presenti, il Consiglio comunale chiede aiuto alla politica

Il Consiglio comunale ha inteso rivolgere un appello alle istituzioni superiori, in particolare alla Regione e al Governo, mediante la Prefettura di Cuneo

Ormea rischia seriamente di ritrovarsi senza… banche. Nelle scorse ore è infatti pervenuta la decisione della chiusura, annunciata dalle rispettive direzioni, delle due filiali operanti da decenni sul territorio, a servizio anche dei Comuni limitrofi.

Uno scenario che spaventa non soltanto la popolazione, ma anche l’amministrazione cittadina, che, per mezzo di un ordine del giorno approvato all’unanimità dal Consiglio comunale, ha espresso e condiviso “la preoccupazione e la contrarietà della comunità locale per chiedere alle presidenze e alle direzioni di BPM e di Unicredit di mantenere gli attuali sportelli bancari, che svolgono un servizio di grande importanza per i cittadini residenti, per i turisti e per le attività locali”.

A tal proposito, il Consiglio ha inteso rivolgere un appello alle istituzioni superiori, in particolare alla Regione e al Governo, mediante la Prefettura di Cuneo, per un intervento che consenta di mantenere a Ormea un servizio di grande rilevanza per il nostro territorio.