Quantcast

Ultima trasferta stagionale a Busto Arsizio per la Bosca S.Bernardo Cuneo

Fischio d’inizio alle 17 di domenica 21 febbraio, in casa di una delle squadre più in forma del campionato. L’obiettivo delle Gatte è quello di trovare le motivazioni per concludere al meglio la regular season contro Casalmaggiore.

Ultima trasferta della regular season per la Bosca S.Bernardo Cuneo, che domenica 21 nella dodicesima giornata di ritorno sarà impegnata alle ore 17 (diretta streaming a pagamento su www.lvftv.com) in una e-work Arena a porte chiuse contro l’Unet e-work Busto Arsizio, che con dodici vittorie nelle ultime tredici partite è la squadra più in forma del momento. Al di là del risultato, il match di domenica dovrà servire alle gatte per ritrovare serenità e sicurezze in vista della gara con la Vbc Èpiù Casalmaggiore, che sabato 27 (ore 18) sarà decisiva per definire il piazzamento nella griglia playoff. Attualmente le cinque squadre tra la settima posizione occupata dalla Bosca S.Bernardo Cuneo con ventitré punti e la dodicesima posizione della Zanetti Bergamo sono racchiuse nell’arco di soli tre punti.

Le due sfide in quattro giorni con Savino Del Bene Scandicci e Bartoccini Fortinfissi Perugia hanno portato un solo punto, l’infortunio a Massiel Matos, che nella giornata di oggi (venerdì 19) verrà sottoposta a risonanza magnetica nucleare, e oltre quattro ore di gioco. Nella partita con la Bartoccini Fortinfissi Perugia le cuneesi hanno dovuto anche affrontare e superare la paura per la distorsione alla caviglia sinistra occorsa a Gaia Giovannini nel terzo set, l’ennesimo infortunio che ha colpito le schiacciatrici biancorosse in questa stagione. Il match di mercoledì, oltre alla mancanza di ricambi nel reparto dei posti quattro, ha evidenziato anche il gap di esperienza tra le due squadre, con Havelkova, Koolhaas e Ortolani che nei momenti topici hanno saputo piazzare gli affondi decisivi cui la Bosca S.Bernardo Cuneo, in campo con una formazione dall’età media di poco superiore ai ventitré anni e mezzo, non ha saputo rispondere. Da sottolineare la doppia cifra dei muri piazzati dalle centrali cuneesi: con i cinque muri di mercoledì Zakchaiou consolida il primato nella classifica del fondamentale portandosi a quota 79, mentre i cinque di Candi la avvicinano al prestigioso traguardo dei cento muri con la maglia cuneese: sono 85 i monster block della centrale di Faenza tra la scorsa stagione e quella in corso. La sfida dell’e-work Arena, che la Bosca S.Bernardo Cuneo non ha mai espugnato, si presenta assai insidiosa, ma deve essere vista come una tappa importante in preparazione in vista dell’ultima partita di regular season contro la Vbc Èpiù Casalmaggiore. Sabato 27 al Pala UBI Banca le biancorosse cercheranno di riscattare la sconfitta subita all’andata, nella quale si infortunò Alice Degradi.

 Domenico Petruzzelli, vice allenatore della Bosca S.Bernardo Cuneo, presenta così la gara con la Unet e-work Busto Arsizio: «La ricezione e la battuta, in cui abbiamo spinto nei momenti importanti, sono le note positive della partita con Perugia. Nei finali dei set abbiamo fatto qualche errore di troppo di inesperienza che abbiamo pagato caro. La Busto che ci troveremo di fronte domenica sarà una squadra totalmente diversa da quella dell’andata, con Mingardi e Gray che si stanno esprimendo a livelli molto alti. Ci giocheremo tutte le nostre carte insistendo molto sul fondamentale della battuta; l’obiettivo è sfruttare questa partita per trovare consapevolezze e sicurezze in più in vista della sfida con Casalmaggiore».