Quantcast

“Siamo stati dimenticati”: domani il comparto del “wedding” scende in piazza a Cuneo

Presenti i lavoratori del settore abiti da sposa & sposo, addobbi floreali, agenti di commercio, agenzie viaggi, bomboniere, catering & ristoranti, fotografi & videomaker, intrattenimento & dj, lista nozze, location, oreficerie, make up & hair staling, wedding planner

Cuneo. Domani (venerdì 26 febbraio) i lavoratori autonomi del comparto wedding della provincia di Cuneo, aderenti alla Confcommercio imprese per l’Italia della provincia di Cuneo e appartenenti al gruppo “Insieme per il wedding”, scendono in piazza per lanciare il grido di allarme di un settore falcidiato dalla pandemia e dimenticato dagli aiuti governativi. L’appuntamento è in piazza Galimberti, a partire dalle 10. Si tratta di una manifestazione che si svolgerà in contemporanea con i colleghi di tante altre città d’Italia.

“Dallo scoppio della pandemia il comparto wedding si è fermato – riferisce Confcommercio Cuneo in una nota – assistendo impotente al blocco di matrimoni e cerimonie programmati per il 2020 col rischio di perdere anche la stagione 2021. Un’industria che ha subito pesantissime perdite di fatturato, stimate in oltre il 90% nel 2020, con drammatiche ricadute anche sul piano occupazionale”.

Alla manifestazione parteciperanno i lavoratori del settore abiti da sposa & sposo, addobbi floreali, agenti di commercio, agenzie viaggi, bomboniere, catering & ristoranti, fotografi & videomaker, intrattenimento & dj, lista nozze, location, oreficerie, make up & hair staling, wedding planner. La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle disposizioni governative anti Covid. Info: tel. 0171/437223 – 0171/437252