Quantcast

Sci in zona gialla dal 15 febbraio, incognita spostamenti tra Regioni: deciderà Draghi

Se sarà mantenuta l'attuale colorazione, tra 9 giorni in Piemonte si potrà ricominciare a sciare. Tuttavia, l'attuale DPCM prevede il blocco alla mobilità tra regioni sino al 5 marzo: cosa accadrà?

Nei giorni scorsi il Comitato tecnico scientifico (Cts) ha dato il proprio benestare alla riapertura degli impianti sciistici in zona gialla da lunedì 15 febbraio 2021.

Resta, tuttavia, un grosso dubbio da chiarire: ci si potrà spostare tra regioni? La decisione spetterà a Mario Draghi e al suo nuovo Governo.

Proviamo a fare chiarezza: ad oggi, con l’ultimo DPCM emanato dall’ormai ex presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, sino al 5 marzo è vietata la mobilità tra regioni per cause non urgenti o necessarie.

A fronte di ciò, con un esecutivo dimissionario e l’incarico affidato dal Capo dello Stato, Sergio Mattarella, a Draghi, dovrà essere quest’ultimo ad assumere una scelta in tal senso. Se però il nuovo Governo entro il 15 febbraio ancora non si sarà insediato, il provvedimento decadrà.