Quantcast

“Pericolo assembramenti in montagna nel week-end”: l’appello di Uncem Piemonte

Da lunedì 1° marzo la nostra regione tornerà in fascia arancione e il sodalizio teme che oggi e domani le vette possano essere prese d'assalto per un'ultima gita fuori porta

Pericolo assembramenti in montagna nel fine settimana? È la paura che accompagna Uncem Piemonte e il suo presidente, Roberto Colombero, che in una dichiarazione rilasciata all’ANSA ha asserito che “la montagna accoglie i turisti ed è certamente luogo di svago, sport e relax, ma ora si devono limitare quanto più possibile gli spostamenti. Ora si usino buon senso e si rispettino tutte le regole vigenti. Non possiamo abbassare la guardia”.

“Da lunedì il Piemonte sarà arancione, però l’attenzione massima deve essere prestata in particolare nel week-end – ha aggiunto Colombero –. Sabato 27 e domenica 28 febbraio ci vedranno ancora gialli. Nelle zone montane, nelle località alpine e appenniniche, occorre, da parte dei Comuni, attivare tutte le misure possibili per evitare assembramenti.

Un monito che segue accadimenti ben precisi: “Negli ultimi due fine settimana abbiamo visto flussi molto importanti di persone recarsi in montagna, arrivi che rischiano di creare focolai e veicolare il virus. La cautela, il buon senso, la massima attenzione sono determinanti. La curva del contagio si è alzata, i dati epidemiologici sono peggiorati”.