Quantcast

Maxi-cantiere in corso Statuto a Mondovì: da lunedì variazioni al traffico

Al fine di mitigare ulteriormente i disagi, l'amministrazione comunale ha deciso di effettuare contestualmente il rifacimento del porfido nel tratto ammalorato tra piazza Martiri e piazzetta Fontana, allestendo così un unico cantiere con intuibili risparmi

Dalla mattinata di lunedì 22 febbraio, la società Mondo Acqua attiverà un importante cantiere nel primo tratto di corso Statuto, dal ponte della Madonnina al palazzo comunale, per installare condotte idriche migliori che tutelino al massimo la risorsa-acqua e riducano al minimo le perdite.

Si tratta di uno degli interventi cardine del piano di rinnovamento reti, che consentirà di ammodernare l’acquedotto, dopo i lavori eseguiti nel 2016. Circa 200 metri di rete saranno sostituiti dalla ditta “Bertolotti Giovanni Costruzioni srl”, che si occuperà anche della posa e del mantenimento della segnaletica stradale temporanea e dei movieri per la regolazione del traffico.

Non si prevedono, salvo imprevisti, chiusure stradali: il traffico verrà di volta in volta regolato per l’arco di tempo strettamente necessario a eseguire i lavori.

Peraltro, corso Statuto è una delle arterie principali del traffico cittadino: in virtù di ciò, Mondo Acqua, in stretta collaborazione con la polizia locale, eseguirà quindi i lavori in 2 fasi, proprio per cercare di contenere i disagi. In particolare, il primo tratto, al via lunedì, andrà dal ponte della Madonnina fino al municipio (circa 20 giorni di cantiere) e, una volta conclusa e collaudata questa tratta, si proseguirà fino a piazza Fontana (si prevedono ulteriori 20 giorni per la conclusione dei lavori).

I parcheggi saranno temporaneamente soppressi, limitatamente all’area interessata dal cantiere; inoltre, gli accessi alle attività commerciali saranno garantiti con pedane.

Al fine di mitigare ulteriormente i disagi, l’amministrazione comunale ha deciso di effettuare contestualmente il rifacimento del porfido nel tratto ammalorato tra piazza Martiri e piazzetta Fontana, allestendo così un unico cantiere con intuibili risparmi.