Quantcast

Il Piemonte punta sull’infermiere di famiglia e di comunità

L'assessore regionale, Luigi Genesio Icardi, ritiene che la misura sia coerente con l'azione del Governo regionale sul potenziamento territoriale

La Regione Piemonte adotterà un piano di assistenza territoriale “con la costituzione di servizi a gestione infermieristica nell’ambito distrettuale delle Asl e con il potenziamento della figura dell’infermiere di famiglia e di comunità, al fine di implementare i servizi di assistenza territoriale e domiciliare”.

È quanto prevede l’emendamento presentato in Consiglio regionale dalla prima firmataria Francesca Frediani (M4o), sottoscritto dai gruppi Luv, Pd e M5S e approvato all’unanimità dalla Commissione Sanità, presieduta da Alessandro Stecco.

L’emendamento è stato accolto dall’assessore alla Sanità, Luigi Genesio Icardi, nell’ambito della discussione sul disegno di legge 127 “Sviluppo delle forme associative della Medicina generale”, il quale ha sottolineato come, in effetti, la misura sia coerente con l’azione del Governo regionale sul potenziamento territoriale.