Quantcast

Il Buongiorno di Cuneo24

Oggi festeggiano il compleanno due eccellenze del mondo sportivo cuneese: TANTI AUGURI alla ciclista Elisa Balsamo per i suoi 23 anni e alla sciatrice Marta Bassino per il suo quarto di secolo e grazie per le emozioni che ci regalate!

Cuneo. Il sole è sorto alle 7:06 e tramonta alle 18:19. Durata del giorno undici ore e tredici minuti.

Santi del giorno
San Gabriele dell’Addolorata, religioso.
San Leandro di Siviglia, vescovo.
Sant’Onorina, martire.

Avvenimenti
380 – Editto di Tessalonica, con cui l’imperatore d’Oriente Teodosio I e i colleghi d’Occidente Graziano e Valentiniano II dichiarano la religione cristiana l’unico culto ammesso all’interno dell’Impero Romano.
1821 – A Parigi, il ministro Corbière emana le Ordinanze, che parificano le scuole ecclesiastiche ed introducono un potere di sorveglianza dei vescovi per quel che concerne la religione.
1990 – In Lettonia viene ripristinata la bandiera in uso prima dell’annessione all’Unione Sovietica.
1991 – Guerra del Golfo: il presidente statunitense George H. W. Bush annuncia che il Kuwait è stato liberato.

Nati in questo giorno
Elisa Balsamo – Eccellenza sportiva made in Cuneo. E’ una ciclista su strada e pistard italiana, affiliata al Gruppo Sportivo Fiamme Oro, che corre per il team Valcar-Travel & Service. Fin dalla categoria Juniores dimostra una notevole poliedricità che le permette di vincere sia su strada che in pista. Proprio su pista nel 2015 vince il titolo mondiale dello scratch, mentre nel 2016 fa suoi i titoli iridati dell’omnium e dell’inseguimento a squadre Juniores,[1] oltre al titolo europeo Elite nell’inseguimento a squadre in quartetto con Simona Frapporti, Tatiana Guderzo e Silvia Valsecchi. Protagonista anche su strada, sempre nel 2016, dopo il secondo posto alla Gand-Wevelgem di categoria, vince il campionato italiano su strada e arriva seconda nella gara in linea Juniores dei campionati europei di Plumelec, preceduta da Liane Lippert. Il 14 ottobre 2016 conquista quindi il titolo mondiale in linea Juniores a Doha, imponendosi in una volata di una cinquantina di atlete, grazie al notevole spunto di velocità, al termine di una gara di 74,5 km. Forte del titolo mondiale appena ottenuto, debutta tra le Elite nella stagione 2017 con la stessa Valcar-PBM, formazione che fa anch’essa il suo esordio tra le squadre UCI Women’s. Nel 2018 ottiene le prime vittorie su strada nella categoria, aggiudicandosi l’Omloop van Borsele in aprile e il Gran Premio Bruno Beghelli in ottobre; si classifica inoltre terza in volata alla Prudential RideLondon Classique, gara in linea del calendario World Tour, battuta dalle esperte Kirsten Wild e Marianne Vos. Su pista è invece campionessa europea Under-23 di inseguimento a squadre, e argento Elite di specialità. Compie 23 anni.
Marta Bassino – E’ una sciatrice alpina italiana. Nasce a Cuneo il 27 febbraio 1996. Da sempre risiede nel comune limitrofo di Borgo San Dalmazzo. Viene al mondo in una famiglia votata alla montagna e agli sport invernali. Ma non di solo sci “vive” la formazione sportiva di Marta, che anno dopo anno si cimenta anche nell’atletica leggera, nel tennis, nei tuffi e soprattutto nella ginnastica artistica, che porterà avanti fino ai tredici anni (risultando decisiva nel conferirle un eccellente equilibrio e un’armonica padronanza del proprio fisico). Quale che sia lo sport praticato, Marta dimostra predisposizione all’agonismo e una regolare tendenza a primeggiare. Entrata a far parte della squadra del comitato FISI Alpi Occidentali, nel biennio 2011-2012 Marta vince tre titoli ai campionati italiani Aspiranti. In forza dei buoni piazzamenti e della continua crescita dimostrata, nella stagione 2012-2013 Marta viene inclusa nella squadra per i mondiali juniores di Le Massif (Canada), ove conclude al sesto posto la discesa libera, risultando la migliore delle italiane (e a livello internazionale di tutta la categoria aspiranti). Ai primi del 2013 viene inoltre arruolata nel Centro Sportivo Esercito, che le consente di professionalizzare la propria attività agonistica. Nella stagione 2013-2014 Marta viene inserita ufficialmente nella squadra Nazionale B. Il salto di qualità arriva nella stagione 2014-2015: Marta conquista infatti numerosi piazzamenti top-20 e top-10 nelle tappe di Coppa del Mondo. Ma è nel biennio 2019-2020 che il suo talento “esplode” in tutto lo splendore: il 30 novembre 2019 nel gigante di Killington (USA) arriva infatti la prima vittoria nel massimo circuito, che fa da preludio a un prosieguo trionfale, in cui Marta va a podio in combinata, parallelo, superg e discesa libera, il che fa di lei la prima sciatrice italiana nella storia a poter vantare una “top-3” in Coppa del Mondo in cinque discipline diverse. Un record e un successo indiscutibili, che altro non sono se non la naturale conseguenza del percorso intrapreso, in cui ogni traguardo ottenuto non è mai una destinazione, ma un nuovo punto di partenza, un ulteriore gradino asceso sulla scala del costante miglioramento. La stagione in corso la vede tra le migliori azzurre, continua a conquistare primati, sue quattro vittorie in questa stagione in cui domina nel gigante e regala l’unica medaglia d’oro all’Italia ai Mondiali di Cortina 2021 nel parallelo. Oggi festeggia 25 anni.

Eventi sportivi
1988 – Alle Olimpiadi invernali di Calgary in Canada, Alberto Tomba vince la medaglia d’oro nello slalom speciale di sci. E’ il secondo oro dopo la vittoria del 25 febbraio nello slalom gigante.

Proverbio / Citazione
Gennaio zappatore, febbraio potatore.
”Il lavoro dovrebbe esser una grande gioia ed è ancora per molti tormento, tormento di non averlo, tormento di fare un lavoro che non serva, non giovi a un nobile scopo.” Adriano Olivetti