Quantcast

Cuneo stravince contro Ortona e si riprende momentaneamente il secondo posto

La squadra di coach Serniotti vince con merito (3-0) contro la quinta forza del campionato nell’anticipo della sedicesima giornata. Tre punti d’oro che portano i biancoblu di nuovo al secondo posto a pari punti con Taranto, che però deve recuperare due partite.

Ottima vittoria casalinga della Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo ieri sera nell’anticipo della sedicesima giornata di campionato contro gli abruzzesi della Sieco Service Impavida Ortona. Il primo set è letteralmente dominato dai cuneesi (25-13), ma dal secondo sale il livello delle due squadre che danno vita ad una partita spettacolare (due 25-23 permettono a Pistolesi e compagni di concludere il match sul 3-0.

Al via il match con un mani out di Preti, Sighinolfi va al servizio e ottimo il muro di Codarin (2-0). Risponde Sette che manda Pedron dai nove metri, il primo tempo di Codarin manda Wagner al servizio ed è ace (4-1). Ottimo servizio Wagner, recupera Ortona e commette invasione Preti, che recupera subito dopo in attacco (5-2) e va alla battuta. Menicali al servizio (5-3) chiude in diagonale Tiozzo e manda Codarin dai nove metri. Cambio palla di capitan Simoni che manda Cantagalli al servizio, bene la ricezione cuneese, poi il primo tempo di Sighinolfi è definitivo (7-4). Tiozzo bene in parallela, ma il suo servizio termina in rete (8-6). Confusione nel campo ortonese, poi il muro di Codarin ferma il collega Menicali (10-6). La parallela di Preti manda l’opposto brasiliano alla battuta che si ripete ed è ace (12-7), coach Lanci chiama il primo time out del match. Si rientra in campo, Codarin mantiene vivo il pallonetto di Cantagalli, Pistolesi rigioca per Preti ed è punto (13-7). Il video check chiesto da Ortona sentenzia out l’attacco dietro di Codarin (13-8). Scambio di errori al servizio per Sette e Preti (14-9). Doppio muro di Sighinolfi prima su Marinelli e poi su Cantagalli e la panchina “impavida” esaurisce i tempi discrezionali per il primo set (17-9). Prosegue il turno al servizio di Codarin e non sbaglia il muro del capitano biancoblù su Marinelli. Cambio palla ed è Cantagalli a trovare il primo ace per gli ortonesi, ma Tiozzo non si fa trovare impreparato alla seconda battuta, riceve e attacca mandando Pistolesi dai nove metri. Sighinolfi prende il 23-18 e va al servizio. L’attacco out di Sette porta al primo set ball cuneese. Il muro di Preti chiude il set 25-13.

Secondo set parte con Tiozzo al servizio per Cuneo. Il primo punto è di Ortona con la parallela di Cantagalli che passa in mezzo al muro a tre dei cuneesi. Trova il pareggio Preti, al servizio va Sighinolfi, ma poi un’incomprensione nel campo biancoblù segna l’1-2. Frazione punto a punto, l’attacco di seconda intenzione di capitan Pistolesi trova il 4 pari e manda Codarin al servizio. Ottimo mani out su Simoni-Cantagalli a cura di Tiozzo. Marinelli però non ci sta (5-5) e Cantagalli va sui nove metri. L’ottima difesa di Catania e la diagonale out di Cantagalli (7-6). Le due squadre continuano a inseguirsi, il primo tempo di Codarin (9-8) mantiene avanti Cuneo, manda alla battuta Wagner e ancora il muro di Codarin ferma Cantagalli (10-8). Catania sugli scudi non lascia nulla al caso e ancora l’intesa tra Pistolesi e Codarin è vincente (11-8), la panchina ortonese richiama i suoi. La parallela di Preti recupera l’errore al servizio di Wagner (12-9). Tiozzo allunga (13-10), Marinelli tiene dietro Ortona, ma è ancora Tiozzo a prendere il 14-11. Un paio d’errori e poi Preti mette tutti d’accordo sul 16-13 e manda sui nove metri Sighinolfi. Pedron e Menicali non ci stanno e rosicchiano un punticino, ma rispondono Pistolesi a una mano e Codarin (17-14). Sul 17-15 entra Shavrak per Marinelli. Ancora botta e risposta tra centrali 18-16. Entra Del Fra al servizio per Menicali. Codarin bene al servizio, poi l’attacco lungo di Cantagalli che viene confermato dal video check (20-16) e la richiesta del secondo time out per coach Lanci. Cerca troppo la linea Codarin al servizio e il muro ortonese ferma Sighinolfi (20-18), coach Serniotti richiama i suoi. Si riparte con Cantagalli al servizio che termina out a fondo campo, ma si rifà con un mani out (21-19). L’attacco di Wagner è out, confermato dal video check, poi Tiozzo prende in mano la situazione con un mani out che gli vale il servizio, chiude il muro di Wagner su Sette (23-20). Il muro di Preti segna il primo set ball per Cuneo (24-21), ma prima Sette e poi Cantagalli lo annullano. Ci pensa ancora Preti a chiudere il set 25-23.

Terzo set e al servizio Marinelli per Ortona, out il lungolinea di Wagner, l’invasione di Preti, gli attaccdi di Cantagalli e Sette portano al vantaggio ortonese (0-4) e al time out di Cuneo. Ancora Marinelli dai nove metri, out il muro di Cuneo poi sbaglia il servizio lo schiacciatore di Ortona (1-5). Riprende palla Cantagalli, ma Wagner si aggiudica il turno alla battuta (2-6). Out di Sette e ancora Wagner dai nove metri. Un punto alla volta e Cuneo recupera il gap al 7° punto, coach Lanci corre ai ripari con il time out. Preti, Sette e Menicali sbagliano le reciproche battute (9-9), mentre Pistolesi trova l’ace (10-9). Wagner allunga, ma Simoni recupera, poi Cantagalli mette fuori il servizio (12-10). Shavrak per Sette (12-11). Bene Tiozzo in pipe (13-11), ma Simoni tiene Ortona attaccata. Wagner pesta la linea di fondo campo, si fa perdonare in attacco. Rientra Sette (15-14), Wagner e Marinelli portano avanti il set (16-15). Del Fra entra per Menicali al servizio e Sighinolfi al centro sentenzia (17-15). Cantagalli e Tiozzo sbagliano dai nove metri (18-17), poi l’attacco di Preti tocca l’asta ed è parità al 18°. La pipe di Marinelli porta Ortona in vantaggio, ma Wagner non ci sta. Entra Galaverna al servizio per Sighinolfi (19-19), pallonetto di Sette difeso dallo stesso schiacciatore cuneese e poi l’attacco in diagonale di Preti (20-19). Giallo per Simoni e time out di Ortona. Mani out di Cantagalli, ma al replay successivo è il muro di Preti ad avere la meglio sull’opposto ortonese (21-20). Lungolinea di Sette (21-22) confermato dal video check. Poi il muro di Preti su Sette ritrova la parità in campo (22-22). Ottimo Tiozzo in attacco prima e a muro poi, porta Cuneo al match ball (24-23). Lanci chiede il video check ma senza ottenere nulla. Codarin al servizio e Tiozzo chiude definitivamente 25-23.

Eletto MVP di serata lo schiacciatore biancoblu Nicola Tiozzo che raggiunge il record di 1500 attacchi in carriera.

Al termine dell’incontro coach Roberto Serniotti: «Venivamo da due risultati negativi, abbiamo lavorato molto sui nostri errori. Stasera abbiamo giocato una buona partita con una squadra che secondo me è un po’ la rivelazione di questo campionato. La rimonta dello svantaggio iniziale nel terzo era fondamentale».

Ora l’attenzione è sulla Coppa Italia, la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo mercoledì 10 febbraio alle ore 18.00 ospiterà Brescia nella gara secca dei Quarti di Finale, poi il prossimo sabato 13 febbraio sempre alle ore 18.00 sarà in casa con Lagonegro per la 6^ giornata di ritorno della regular season.