Quantcast

Cuneo rimonta contro Brescia e conquista la semifinale del torneo

I ragazzi di coach Serniotti vanno sotto 2-1 in casa e recuperano eroicamente lo svantaggio, vincendo al tie-break e conquistando il penultimo atto della coppa da giocare mercoledì 24 febbraio contro Bergamo.

Ritorno combattuto ma vittorioso sul palcoscenico della Coppa Italia per il Cuneo Volley.
La Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo recupera l’1-2 con Brescia e si aggiudica al tie-break l’accesso alla Semifinale Del Monte® in programma mercoledì 24 febbraio.

Mani out Wagner, risponde Bisi con Galliani al servizio. Primo tempo di Codarin che manda dai nove metri l’opposto cuneese, che tuttavia pesta e cede il servizio a Esposito (2-2). Ancora di Codarin il cambio palla, questa volta a muro sull’attacco di Cisolla (3-2), che si rifà con un mani out, ma sbagliano la battuta i tucani (4-3). C’è equilibrio in campo tra le due compagini. Tre errori dei padroni di casa vedono il primo break dei tucani (6-9). Sblocca la situazione Preti in attacco (8-10), che manda l’opposto brasiliano al servizio che non delude ed è ace. Brescia non demorde e con Cisolla riprende palla e Candeli al centro mantiene (10-12). Ci pensa Tiozzo a non lasciar scappare i bresciani, ma è ancora Cisolla ad aggiudicarsi il diritto al servizio, che però termina in rete e manda capitan Pistolesi dai nove metri biancoblù (12-13). Il gioco procede punto a punto, finché Cuneo trova la parità con il primo tempo di Sighinolfi al 18°, seguito dall’ace al servizio del collega di ruolo, Codarin (19-18) ed è time out per Zambonardi. Entra Cogliati al servizio per Cisolla (20-19), ma sbaglia e rientra lo schiacciatore. L’attacco in diagonale di Galliani porta nuovamente alla parità (21-21), ma la battuta di Candeli finisce in rete. L’attacco di Galliani e un giudizio di “portata” per Preti segna il 22-23 e tra le discussioni coach Serniotti richiama i suoi. Al rientro in campo è Wagner a riportare il pareggio nel parziale, poi al servizio Galaverna per Sighinolfi. Il primo set ball è cuneese con l’attacco di Wagner, ma il lungolinea di Bisi lo annulla. Cuneo recupera con il primo tempo di Codarin, Cisolla non ci sta ed è 25-25, con Esposito alla battuta. Bisi attacca e il primo arbitro chiede la conferma del video check per determinarne la conclusione, palla out, ma la panchina bresciana chiede il tocco e anche questo check è negativo (26-25). Preti e Bisi sbagliano i rispettivi servizi (27-26) entra Bisotto per Preti in ricezione. Codarin al servizio, Bisi attacca, Wagner difende, Sighinolfi la manda di là ed è punto. Cuneo si aggiudica il primo set per 28-26.

Si riparte con Sighinolfi al servizio, Galliani porta avanti i tucani (0-5), coach Serniotti corre ai ripari e chiama il time out. Interrompono il filotto bresciano Preti con due attacchi e Codarin con una veloce (3-5). Out il servizio di Wagner e confusione nel campo cuneese (3-7), ci pensa ancora Preti a riprendere palla e a portarsi sui nove metri, dove trova l’ace (5-7). Troppo forte la battuta successiva, recupera palla Tiozzo e manda al servizio Codarin. Cambio palla, Bisi al servizio, pallonetto di Pistolesi, ma è il video check a deciderne la natura, che determina la non invasione, ma la compagine bresciana e il secondo arbitro non concordano e i direttori di gara decidono per la “contesa” e si rigioca, il servizio di Bisi termina in rete (7-9). Un break punto a punto. I tucani chiedono il video check sul lungolinea di Preti che è in (13-17). Entra Bisotto per Preti in ricezione sul 13-18, sbaglia il servizio Bisi, entra Bonola per Sighinolfi (14-18). Ottima la difesa cuneese e poi Wagner trova spazio nel campo bresciano (15-19), rientra Preti e al servizio va Tiozzo. Wagner in attacco prima e a muro dopo recupera parte del gap tucano (17-19), Zambonardi chiama il time out. Si torna in campo con Tiozzo dai nove metri, bene il muro cuneese, ma è l’opposto brasiliano a schiacciare forte sul muro avversario (18-19). Invasione dei biancoblù, poi è out il servizio di Esposito, Bonola dai nove metri cuneesi (19-20). Galliani mantiene avanti i suoi, ma il muro di Wagner non perdona, ed è proprio l’opposto biancoblù ad andare al servizio (20-21). Invasione designata dal video check a Cuneo e allunga Brescia con Cisolla (20-23). Preti interrompe l’avanzata dei tucani e va alla battuta, trovando l’ace (22-23). Cisolla non lascia nulla al caso e trova il set ball bresciano (22-24). Annullano un super Catania in difesa e Wagner al servizio. Chiude il set Esposito sul 23-25.

Il terzo parziale vede subito l’errore al servizio di Galliani, poi il pallonetto di Candeli che si porta alla battuta (1-1). Attacco di Bisi, risponde Wagner con un bel lungolinea e va sui nove metri (2-2). Mani out di Bisi a cui risponde Tiozzo, Preti va alla battuta, ma Cisolla in diagonale annienta Catania e va al servizio. Ritrova la parità (4-4) Tiozzo, poi una difesa in stile “flipper” termina out ed è punto Brescia (4-5).  Bene la pipe di Preti e il primo tempo di Sighinolfi portano avanti Cuneo (6-5). Il “monster block” di Wagner su Galliani costa il time out di Brescia sul parziale di 9-6. Allunga Preti, poi però Tiozzo sbaglia la battuta (10-7) e Galliani va al servizio per Brescia dove al secondo turno trova l’ace (9-10). Interrompe il break positivo dei tucani Wagner, mandando Sighinolfi dai nove metri, bene la difesa cuneese, poi Candeli al centro s’infila e si appropria del servizio. E’ ancora l’opposto brasiliano a riprender palla, ma gli risponde Esposito, infine è out l’attacco di Preti ed è parità al 12°. Riporta avanti i padroni di casa Codarin, Preti, Cisolla e Codarin sbagliano al servizio (14-14).  Brescia passa avanti, ma l’efficienza di Catania dà modo a Preti e Wagner di riportare i cuneesi avanti (16-15). Fase gioco punto a punto con azioni lunghe e combattute. Buon turno al servizio di Candeli, sul parziale di 18-20 Serniotti chiama il time out, che trova subito il punto di Wagner al rientro in campo. Risponde l’opposto bresciano Bisi con un mani out, ma è ancora il brasiliano a picchiare nel campo dei tucani con un perfetto lungolinea (20-21). Nuovamente Cogliati per Cisolla al servizio e Bisotto per Preti (20-22). Tiozzo attacca, l’arbitro lo determina out, ma viene chiesto il tocco e il centrale Esposito si autoaccusa (21-22). Torna in campo Cisolla. Azione lunghissima con grande prestazione in campo, poi Tiozzo mette fine con un mani out (23-23). Candeli trova il set ball, Tiberti al servizio, il muro di Sighinolfi su Bisi lo annulla (24-24). Tiozzo sui nove metri, ma è ancora Candeli a portare avanti i tucani. Galliani al servizio la manda out (25-25), passa il turno a Sighinolfi. Out l’attacco in diagonale di Preti, Candeli alla battuta, ma lo schiacciatore cuneese recupera l’errore precedente e trova la parità (26-26). Sbaglia dai nove metri l’opposto brasiliano, mentre il collega bresciano, Bisi, trova l’ace del 26-28.

Cuneo torna in campo con Bonola al centro insieme a Codarin. Primo punto per Cuneo con il muro di Wagner (1-0). Sbaglia il servizio Brescia e manda Bonola alla battuta, Preti trova il punto e subito dopo ancora il muro cuneese (4-1). In rete l’attacco di Cisolla ed è time out per i tucani (5-1). Gioco punto a punto, poi il mani out di Preti che si consegna il servizio (8-4). Bene Pistolesi di seconda intenzione, poi il muro di Brescia su Wagner (9-5) ed è ancora il regista cuneese d’esperienza a riprendere il comando. Con Codarin prima e capitan Pistolesi dopo al servizio, i padroni di casa allungano e il video check conferma l’attacco out di Galliani (14-6). Bergoli per Galliani al servizio. Candeli tiene in gioco Brescia (15-8). Buon turno al servizio di Bonola, sul 18-8 entra Galaverna per Tiozzo e va subito a segno con una pipe. Sbaglia la battuta Bonola, recupera Preti (20-9) e manda l’opposto brasiliano sui nove metri che trova l’ace. Entra Bisotto per Preti (22-11). Codarin trova il 23° punto e va al servizio, poi l’errore di Brescia determina il set ball cuneese (24-11). Chiude il set Wagner con un attacco in parallela su Cisolla sul parziale di 25-11.

Il tie-break parte con Bonola al servizio per i padroni di casa, ma un errore consegna il servizio a Esposito. Confusione nel campo biancoblù (0-2), poi il primo punto è di Wagner, ma è lo stesso opposto brasiliano ad andare al servizio ed è out (1-3). Prende in mano la situazione Preti che si porta sui nove metri, Brescia da filo da torcere ma il muro di Codarin segna la parità (3-3). Invasione di Candeli, chiesto il video check da parte di coach Zambonardi, ma è confermata (4-3). Preti sbaglia la battuta, recupera Codarin con il primo tempo e si porta sui nove metri, poi l’attacco in diagonale di Galliani (5-5). Riporta avanti i suoi Wagner e doppia il gap il “monster block” di Bonola sull’opposto dei tucani, Bisi. La pipe di Preti segna il cambio campo (8-5). Pistolesi al servizio, si combatte, Bisi e Galliani rosicchiano punti e mandano alla battuta Tiberti (8-7). Mani out del brasiliano, ma Tiozzo dai nove metri sbaglia (8-9). Di seconda intenzione Wagner, l’attacco in diagonale di Preti ed è time out per Brescia (11-8). Bonola al servizio, Bisi picchia alto sul muro e manda Esposito alla battuta (11-9). Cogliati al servizio per Esposito sull’11-10. Attacco in diagonale di Preti, Wagner sbaglia dai nove metri e Cisolla sfonda il muro di capitan Pistolesi; parità tra le compagini (12-12). Termina in rete il servizio di Bisi, Preti dai nove metri, out l’attacco di Cisolla, ma Brescia chiede il video check che è a favore di Cuneo (14-13). Preti sbaglia la battuta del match ball, entra Bisotto in ricezione. Cisolla pesta al servizio ed è 15-13 per Cuneo che stacca il pass per la Semifinale di Coppa Italia.

Al termine della partita coach Serniotti: «È stata la partita che avevamo ipotizzato. Brescia si era preparata bene per questo incontro. Quel terzo set poteva tirarci giù e invece siamo entrati molto bene nel quarto e di lì ci siamo costruiti la fiducia per vincere nell’ultimo».

Mvp di serata il Capitano, Matteo Pistolesi: «Sono contento del risultato, ci tenevamo tanto a superare questo turno. Brescia è una squadra ostica, in queste partite secche in modo particolare, hanno tanti giocatori esperti e sapevamo sarebbe stata una battaglia. Bravi noi nel primo set a rimanere lì punto a punto, nel secondo ho sbagliato io qualche scelta all’inizio. Sono fiero della mia squadra, sono stati tutti bravissimi».

Prossimo appuntamento con la Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo, sabato 13 febbraio alle ore 18.00 in casa per la 6^ giornata di ritorno con Lagonegro.