Quantcast

Cuneo Neve: “Siamo pronti a riaprire gli impianti sciistici in sicurezza”

"La stagione è però ormai gravemente compromessa", ha asserito ai microfoni dell'ANSA Roberto Gosso, presidente del sodalizio

“Un inverno così ricco di neve non si vedeva da anni e le nostre stazioni si sono attivate per garantire l’accessibilità agli sci club e consentire ai professionisti dello sci di allenarsi. Per la montagna, ora inizia la competizione più importante, la gara più dura, quella per superare la crisi innescata dalla pandemia”.

Con queste parole, pronunciate ai microfoni dell’ANSA, Roberto Gosso, presidente di Cuneo Neve, ha commentato la riapertura degli impianti dal 15 febbraio.

“L’obiettivo è di riaprire in sicurezza al pubblico e recuperare almeno qualche week-end, dopo una stagione gravemente compromessa”, ha aggiunto, asserendo che la cuneese Marta Bassino “è il simbolo del popolo della montagna, che sa essere resiliente, perché è capace di rialzarsi, anche dopo una caduta, andare avanti e competere. La presenza di Marta ci permette di portare l’attenzione sulle nostre montagne e sostenere il mondo dello sci, gli impiantisti, i titolari delle attività che vivono grazie al turismo invernale e tutto l’indotto”.