Quantcast

Consiglio regionale, maxiemendamento per un bilancio attento a chi ha più bisogno

“Abbiamo voluto lanciare un segnale a chi fa più fatica ad arrivare alla fine del mese e abbiamo fatto di tutto per non incidere in modo gravoso su nessun attore della società piemontese” l’assessore regionale al Bilancio Andrea Tronzano #bilancio #piemonte #assessore-andrea-tronzano

“Abbiamo voluto lanciare un segnale a chi fa più fatica ad arrivare alla fine del mese e abbiamo fatto di tutto per non incidere in modo gravoso su nessun attore della società piemontese”: è quanto ha voluto precisare l’assessore regionale al Bilancio Andrea Tronzano illustrando alla Prima Commissione del Consiglio regionale il maxiemendamento al bilancio di previsione 2021-23.

Il testo rispetta le prescrizioni della Corte dei Conti, ovvero ridurre la spesa corrente e garantire il finanziamento prioritario delle spese obbligatorie e indifferibili, ma contiene diverse novità: 1 milione in più per i banchi alimentari, che hanno visto ingrossarsi le file alla distribuzione dei pasti, 2 milioni in più alla manutenzioni degli alloggi Atc per metterli a disposizione degli sfrattati, 4 milioni in più per gli extraLea.

Aumentano anche di 5 milioni le risorse per la cultura, di 1,5 milioni quelle per il turismo, di 2 quelle per il dissesto idrogeologico, di 2,8 i fondi per l’edilizia scolastica, e 1 milione è stanziato per la progettazione delle infrastrutture.