Quantcast

Chiara Gribaudo confida in Draghi per superare la crisi di governo

L'onorevole cuneese del PD ritiene che questa possa essere l'occasione giusta per ripartire con il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza e per dare risposte concrete ai cittadini dopo settimane di bassezza politica inaccettabili.

Più informazioni su

    A mezzogiorno di oggi è stato ricevuto al Quirinale dal Presidente Mattarella Mario Draghi. L’ex presidente della BCE ha accettato, con riserva, l’incarico di formare un governo, dichiarandosi fiducioso sul fatto che dal dialogo con i partiti possa emergere unità d’intenti per fronteggiare la più grave crisi della storia contemporanea. A proposito di questa nuovo capitolo della crisi di governo che da giorni attanaglia il nostro paese si è espressa anche l’onorevole cuneese Chiara Gribaudo, vicecapogruppo del PD alla Camera, ribadendo la linea del partito. Ecco le parole del suo post su Facebook.
    Mario Draghi è arrivato al Quirinale.
    Nell’ora più buia, il Presidente Mattarella ha scelto di mettere un punto a queste settimane di battibecco quotidiano, di pochezza e bassezza politica, e ha richiamato tutte le forze politiche al dovere di dare risposte ai cittadini. Voglio ringraziarlo per le sue parole di saggezza, e per aver riportato tutti alla realtà di ciò che sta succedendo nel Paese.
    Adesso questa crisi deve chiudersi quanto prima, perché l’Italia non può più aspettare. Torniamo a occuparci di campagna vaccinale e ricostruzione del welfare, salvaguardia della scuola, tutela e rilancio dell’occupazione.
    Il Parlamento è al lavoro sul PNRR, anche oggi. Serve un governo che ascolti le nostre proposte e le metta in pratica, perché questa occasione e queste risorse non le possiamo assolutamente perdere“.

    Più informazioni su