Quantcast

Alla primaria di San Chiaffredo si è celebrata la “Giornata dei calzini spaiati” foto

"Siamo certe che attraverso queste iniziative ai bambini arrivi maggiormente il messaggio sulla diversità, oggi ne abbiamo avuto la prova tangibile" hanno affermato le insegnanti del plesso all'uscita dalla scuola

Busca/Tarantasca. Oggi, 5 febbraio, gli alunni della primaria di San Chiaffredo sono stati un pò tutti Pippi Calzelunghe. La richiesta delle insegnanti è stata di andare in classe indossando due calzini differenti. E come non ricordare il celebre personaggio con i suoi strambi calzini uno arancio e l’altro verde?

I bambini un pò stupiti avranno pensato ad uno scherzo, eppure non è ancora Carnevale.

Nella giornata, con l’aiuto delle insegnanti, hanno capito. Oggi, 5 febbraio, è la Giornata dei calzini spaiati, dedicata alla diversità.

Un’iniziativa partita da una scuola primaria del Friuli Venezia Giulia per sensibilizzare ad adottare uno sguardo diverso sulla diversità.

A chi non è mai capitato di trovarsi con un calzino in meno dopo aver svuotato la lavatrice? O di sistemare i calzini nel cassetto, accoppiandoli, e di non trovarne uno? O di uscire la mattina, di corsa, e arrivare a scuola o al lavoro con due calzini diversi, magari uno colorato e uno a strisce? A celebrare la bellezza di quello che, per molti, è un semplice errore legato alla stanchezza o alla distrazione è una Giornata dedicata ai calzini spaiati.

Così quest’anno, per la prima volta, le insegnanti della primaria di San Chiaffredo, sempre attente a queste iniziative, hanno scelto di aderire al progetto.

Per l’edizione 2021 in classe le insegnanti hanno parlato di amicizia e rispetto. Il calzino spaiato che, su richiesta degli insegnanti, gli alunni hanno portato a scuola è diventato simbolo dell’amicizia.

“Siamo certe che attraverso queste iniziative ai bambini arrivi maggiormente il messaggio sulla diversità, oggi ne abbiamo avuto la prova tangibile” hanno affermato le insegnanti del plesso di San Chiaffredo all’uscita dalla scuola.