Quantcast

A Bra si sperimenta la microraccolta dei materiali vetrosi

Collocati in città diversi contenitori per rifiuti come ceramica e lampadine

Più informazioni su

Dopo essere arrivati a sfiorare il 90% di raccolta differenziata, l’obbiettivo dell’Amministrazione comunale di Bra è quello di confermare anche nel prossimo futuro un risultato così positivo e di migliorare ulteriormente la qualità della differenziata. Operazioni che non possono prescindere dalla sensibilità e dal corretto comportamento dei cittadini, che hanno già dimostrato di saper raggiungere risultati eccezionali. Così, oltre a puntare alla riduzione e al miglioramento della raccolta della plastica grazie all’avvio della campagna di sensibilizzazione “Zero plastica a Bra”, si investe ora anche sull’incentivare la corretta differenziazione dei materiali vetrosi.

A partire da oggi, giovedì 18 febbraio 2021, grazie alla Società Trattamento Rifiuti (STR) presso diversi punti della città è attivo un nuovo servizio sperimentale di microraccolta di specifici materiali vetrosi come ceramica, cristallo e lampadine. Gli appositi contenitori sono stati collocati in:

– Bandito in via Don Orione (parcheggio fronte Caffè Ghigo);

– San Giovanni Lontano in via Isonzo (fronte RSA I Glicini)

– S. Michele (fronte areavVerde)

– Pollenzo (piazzale Mosca)

Contenitori simili sono stati anche installati presso i Centri di raccolta consortili di corso Monviso e di via Langhe a Pollenzo.

Sempre a partire da oggi, presso Ecosportello di corso Monviso è possibile pagare direttamente le dotazioni aggiuntive attraverso la piattaforma Satispay. Prossimamente verranno attivati anche ulteriori servizi di pagamento. Per maggiori informazioni, contattare l’Ecosportello (operativo su appuntamento dal lunedì al venerdì dalle 08.30 alle 12.30 e nei pomeriggi di martedì e giovedì, dalle 14 alle 17.30) al numero 0172.201054 o all’indirizzo e-mail: ecosportello@strweb.biz.

Più informazioni su