Quantcast

Vignolo, fondi per le attività commerciali. Ecco come richiederli

Stanziati €20.000 per le microimprese del territorio che hanno subìto danni economici a causa delle restrizioni da covid-19

Vignolo. Sono stati stabiliti i criteri per la concessione di un contributo economico straordinario a fondo perduto per le microimprese del comune per un totale di €20.000 da richiedere tramite apposito modul0.

Il fondo ha lo scopo di coprire i costi fissi (affitti, utenze) e le spese straordinarie sostenute dalle microimprese che operano sul territorio comunale la cui attività è stata ridotta per effetto dei provvedimenti da parte del governo durante il periodo di emergenza.
I contributi, che sono comulabili con le altre misure contributive emanate a livello nazionale e regionale, saranno riconosciuti alle imprese con determinati requisiti di ammissimbilità tra cui: sede operativa a Vignolo, appartenere alla catergoria delle microimprese, non essere in stato di scioglimento o liquidazione, essere in regola con il pagamento dei tributi e tariffe comunali degli anni precedenti, … e altri requisiti che si possono leggere nel modulo al seguente link.

Rientrano nei soggetti beneficiari, a titolo esemplificativo,  ristoranti, bar gelaterie, pasticcerie, commercianti con sede fissa o ambulante, agriturismi, barbieri, estetisti, centri benessere, le attività di tipo artigianale,…

Per aderire occorre compilare il modulo presente nel sito internet del comune di Vignolo (o cliccare qui) e consegnarlo compilato via PEC a comune.vignolo.cn@legalmail.it oppure consegnarlo a mano al’ufficio protocollo entro le 12 si sabato 6 febbraio 2021.