Quantcast

Cuneo, “Un abbraccio fa primavera” cambia il titolo ma non il copione

Le “stanze per gli abbracci” consentono agli ospiti delle residenze della provincia di Cuneo di incontrare e abbracciare, in sicurezza, i propri familiari, attraverso strutture che garantisco la separazione totale tra di loro, ma anche la percezione di una vera "vicinanza"

Più informazioni su

Regalare emozioni e speranze. La raccolta fondi “Un abbraccio per Natale promossa dall’Associazione Provinciale Case di Riposo, dal Consorzio Socio-assistenziale del Cuneese, dall’Associazione ANTEAS e dai Pensionati Cuneesi CISL per l’acquisto e la messa a disposizione delle case della provincia di 7 Stanze degli abbracci, prosegue e si trasforma: lasciate alle spalle le festività natalizie, i promotori hanno deciso di rinominare l’iniziativa, con il nuovo titolo “Un abbraccio fa primavera”.

La raccolta intanto ha superato quota 14 mila euro, grazie al contributo della Fondazione CRC di 2.000 euro e a quello della BCC di Caraglio di 3.000 euro.

Anche per ringraziare i più generosi finanziatori – oltre alla Fondazione CRC e alla BCC di Caraglio, saranno presenti l’Associazione dei Pensionati della Banca Regionale Europea che ha contributo con 3.500 euro e i proprietari della Pizzeria Express che insieme ai loro clienti hanno donato 3.410 euro – i promotori organizzano per venerdì 22 gennaio alle ore 14, presso il cortile della Residenza Mater Amabilis Angeli di Cuneo un momento di inaugurazione di una delle nuove Stanze degli abbracci appena consegnate.

Come noto, infatti, l’iniziativa ora ribattezzata prevede l’acquisto e la messa a disposizione delle case di riposo del territorio, di 7 “stanze per gli abbracci” (due acquistate dalla Fondazione Specchio dei Tempi), che consentono agli ospiti delle residenze della provincia di Cuneo di incontrare e abbracciare, in sicurezza, i propri familiari, attraverso strutture che garantisco la separazione totale tra di loro, ma anche la percezione di una vera “vicinanza”.

Il tour degli abbracci ha preso avvio il 21 dicembre e ha già coinvolto le strutture di Carrù, di Govone, di Vicoforte, la struttura Casa Famiglia di Cuneo, due strutture per disabili di Chiusa Pesio e Borgo San Giuseppe (Mauro e Aurora), le RSA di Mombasiglio, Paroldo e Ceva. Nelle prossime settimane il tour sarà a Sanfront, Moretta, Manta e poi ancora a Revello, Dogliani, Cervasca e Barge.

Ed ancora a Cuneo sarà a disposizione delle strutture del Consorzio (oltre al Mater Amabilis Angeli, dove le visite iniziano venerdì 22, al Mater Amabilis Centro e alla residenza Sant’Antonio).

E tante altre date si stanno definendo in queste settimane. Con le nuove quattro consegne, sarà possibile mettere a disposizione di più case di riposo contemporaneamente le Stanze, il cui allestimento è curato dai volontari ANTEAS Cuneo e dai collaboratori dei Pensionati CISL cuneesi. Intanto la raccolta fondi continua e chiunque volesse contribuire può farlo attraverso il link https://www.retedeldono.it/it/progetti/csac/un-abbraccio-per-natale

Più informazioni su