Quantcast

ULTIM’ORA – Renzi apre crisi di Governo: Italia Viva se ne va, out i ministri Bellanova e Bonetti

"È molto più difficile lasciare una poltrona che aggrapparsi allo status quo. Attraversiamo da mesi una grande crisi politica, non l'abbiamo certo aperta noi"

Matteo Renzi, leader di Italia Viva, ha ufficialmente aperto la crisi di Governo, comunicando in una conferenza stampa alla Camera le dimissioni della sua delegazione, composta dai ministri Teresa Bellanova ed Elena Bonetti e dal sottosegretario Ivan Scalfarotto, “così come annunciato in una lettera al premier Conte”.

“È molto più difficile lasciare una poltrona che aggrapparsi allo status quo – prosegue Renzi –. Attraversiamo da mesi una grande crisi politica, non l’abbiamo aperta noi di Italia Viva. Davanti a questa crisi il senso di responsabilità è quello da risolvere i problemi, non nasconderli”.

E ancora: “Il re è nudo. Risolviamo i problemi. Pensare di risolvere con un tweet, con un post o su Instagram è populismo. La politica richiede il rispetto delle liturgie della democrazia. Poiché c’è la pandemia, occorre rispettare le regole democratiche. Questo è il punto fondamentale: non giochiamo con le istituzioni, la democrazia non è un reality show dove si fanno le veline. Questo prevede la nostra Costituzione”.

Poi, la chiosa al vetriolo: “C’è una drammatica emergenza da affrontare, però questo non può essere l’unico elemento che tiene in vita il Governo. Rispondere alla pandemia significa avere desiderio e bisogno di sbloccare i cantieri e agire sulle politiche industriali. Ci sarà un motivo se l’Italia è il Paese che ha il maggior numero di morti e il Pil che crolla…”.