<-- fb verification -->

ULTIM’ORA – Allarme in Piemonte e in altre 8 regioni: superata la soglia d’allerta nelle terapie intensive

La nostra regione ha oltrepassato anche la soglia critica d'occupazione dei posti letto in area "non critica" (48%)

Torna a fare paura la pandemia di Coronavirus, malgrado le misure restrittive adottate in tutt’Italia nel periodo natalizio: è segnalato infatti in aumento il numero di regioni che supera la soglia d’allerta per i posti occupati da pazienti Covid in terapia intensiva.

In base al decreto del ministro della Salute del 30 aprile 2020, riferisce l’ANSA, la soglia d’allerta di posti in terapia intensiva occupati da malati Covid è stata stabilita essere del 30% ed essa viene attualmente superata in Emilia-Romagna (31%), Friuli-Venezia Giulia (35%), Lazio (32%), Lombardia (38%), Piemonte (31%), Provincia autonoma di Bolzano (35%), Provincia autonoma di Trento (50%), Puglia (33%) e Veneto (37%).

Non è tutto, purtroppo: per quanto concerne i posti letto occupati in area ‘non critica’, la soglia limite è stata individuata al 40% e anche qui sono 9 le regioni che la valicano: Emilia-Romagna (44%), Friuli-Venezia Giulia (51%), Lazio (44%), Liguria (41%), Marche (44%), Piemonte (48%), Provincia autonoma di Bolzano (44%), Provincia autonoma di Trento (59%) e Veneto (44%).