UFFICIALE – Piemonte in zona gialla da lunedì 11 a sabato 16 gennaio

Il governatore, Alberto Cirio: "Pur avendo un Rt sotto l'1, è però fondamentale per tutti noi non abbassare il livello di attenzione, perché i dati confermano una circolazione del virus alta in Italia, con valori che in tutte le regioni vanno verso l'arancione"

Il dado è tratto: per un soffio il Piemonte sarà in zona gialla da lunedì 11 gennaio sino almeno a sabato 16. Un traguardo acciuffato grazie all’indice Rt di poco inferiore a 1 (0,95), ma che potrebbe presto sfumare, visto e considerato il doppio superamento delle soglie di allerta dell’occupazione dei posti letto in terapia intensiva e negli altri reparti.

Lo sa bene il presidente, Alberto Cirio, che in questi minuti ha dichiarato: “Ho appena parlato con il ministro Speranza e annuncio il Piemonte da lunedì 11 gennaio continuerà ad essere in zona gialla, almeno fino a sabato 16. Lo confermano i dati dell’ultimo report validato nel pomeriggio dal Ministero della Salute e dall’Istituto Superiore di Sanità. Pur avendo un Rt sotto l’1, che ci permette di restare in zona gialla, è però fondamentale per tutti noi non abbassare il livello di attenzione, perché i dati confermano una circolazione del virus alta in Italia, con valori che in tutte le regioni vanno verso l’arancione”.

Il governatore ha poi aggiunto che se oggi il Piemonte ha una situazione epidemiologica migliore di altre regioni, è perché raccogliamo i frutti dei sacrifici fatti finora, che è fondamentale non vanificare”.

Nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 gennaio, tuttavia, anche la nostra regione sarà zona arancione, come stabilito dal decreto legge firmato proprio dal ministro Speranza prima dell’Epifania.