Quantcast

Test salivari in Piemonte, via alla sperimentazione. Cirio: “Meno invasivi rispetto al tampone”

L'annuncio del presidente della Regione: "La prova partirà all'hotspot dell'Allianz Stadium di Torino. Una fase di sperimentazione che ci auguriamo dia un buon risultato per poterla estendere al più presto a tutto il nostro territorio"

Cuneo24 si è rivelato un buon profeta: soltanto nella giornata di ieri, domenica 24 gennaio 2021, su queste colonne riportavamo la notizia dell’efficacia dei test salivari dimostrata da alcune ricerche condotte all’estero, sottolineando come questi avrebbero potuto arrivare a rimpiazzare i tradizionali tamponi molecolari.

Ebbene, il Piemonte si sta muovendo proprio in questa direzione: come annunciato dal presidente Cirio, la nostra regione “partirà con una sperimentazione sui test salivari per la ricerca del Covid. Il via libera è stato dato dal Comitato Etico Interaziendale. Si tratta di test autoprodotti, interamente made in Piemonte, sviluppati dall’Università di Torino, un progetto in cui crediamo e per cui ringrazio l’assessore alla Ricerca Covid, Matteo Marnati”.

“Si tratta infatti di test molto meno invasivi rispetto al tampone rinofaringeo – ha aggiunto il governatore piemontese – che potrebbero essere utilizzati in particolare per i bambini e per le persone che hanno problemi a sottoporsi al tampone tradizionale. La sperimentazione partirà all’hotspot dell’Allianz Stadium di Torino. Una fase di sperimentazione che ci auguriamo dia un buon risultato per poterla estendere al più presto a tutto il nostro territorio”.