<-- fb verification -->

“Strade pericolose per neve e ghiaccio a Montaldo? Forse l’ex sindaco Dho non sa bene come funziona un’amministrazione pubblica”

Dopo la lettera inviata ieri dall'ex primo cittadino di Montaldo di Mondovì, Angelo Dho, è pervenuta la replica del suo successore, Giovanni Balbo: "Per far sapere alla gente che esiste, preferisce fare le solite lettere a tutte le testate giornalistiche, senza avere la dignità di alzare il telefono e segnalare la cosa a chi poi deve risolverla"

Giovanni Balbo, sindaco di Montaldo di Mondovì, ha inteso replicare ufficialmente alle parole contenute nella lettera che nella giornata di ieri, lunedì 11 gennaio 2021, l’ex primo cittadino montaldese Angelo Dho ha inviato ai giornali locali, compreso Cuneo24.it.

Dho, in particolare, sottolineava la pericolosità delle strade, ancora invase da neve e ghiaccio nonostante la nevicata fosse ormai terminata da cinque giorni, e allegava anche un paio di foto a testimonianza della veridicità delle sue parole.

In data odierna il sindaco Balbo ha replicato come segue.

LA LETTERA DEL SINDACO BALBO

“Erano anni, forse dall’inverno 2008- 2009 che non si verificavano giorni di continue nevicate e con temperature così rigide, che hanno complicato molto la pulizia del manto stradale. Il territorio del Comune di Montaldo, non consta solo del capoluogo, come ben sa l’ex sindaco, ma è molto ampio e i chilometri di strade da spazzare sono parecchi. Abbiamo ben cinque ditte che hanno in appalto tratti di sgombero neve, la ripartizione è la stessa fatta anni fa proprio dall’amministrazione Dho e il capoluogo viene tutto gestito dagli operai comunali.

Negli ultimi anni, grazie anche all’attenta valutazione da parte di alcuni consiglieri comunali (Galleano e Persi), abbiamo deciso di affidare parte dell’insabbiamento a ditte esterne, rendendoci conto che com’era in precedenza non poteva garantire un servizio efficiente e tempestivo. Infatti, era diventata missione impossibile per i nostri due operai provvedere contemporaneamente allo sgombero neve e all’insabbiamento.

Proprio per non arrivare impreparati alla stagione invernale, abbiamo acquistato un autotreno di sale, molto prima dell’inverno, per garantirci un prezzo moto più basso dell’attuale, e un autotreno di ghiaia da insabbiamento.

Nelle giornate passate ho ricevuto alcune telefonate da parte di abitanti di Montaldo che mi hanno rappresentato alcune problematiche e che ho molto apprezzato, proprio perché il confronto è importate e costruttivo, e il servizio può essere sempre migliorato. Abbiamo in alcuni casi provveduto con sollecitudine a risolvere le problematiche in essere.

Lascerei perdere la sterile polemica sulle luci natalizie che, sicuramente qualche lampadina non funzionate ci sarà pur stata, ma penso che l’insieme non fosse così compromesso, visto che abbiamo ricevuto anche parecchi complimento da parte di abitanti di Comuni limitrofi, che le luminarie neanche le hanno messe.

Passerei piuttosto al capitolo neve e mi stupisco che un montanaro come l’ex sindaco (mi definisco così anche io, gente che nata in montagna e vive in montagna) abbia visto così tante difficoltà e guai per un po’ di neve; forse ci vorrebbe un po’ più di buon senso. Tante problematiche si possono segnalare, rivolgendosi al sindaco, agli amministratori e agli uffici, ma forse l’ex sindaco non sa bene come funziona un’amministrazione pubblica e per far sapere alla gente che esiste preferisce fare le solite lettere a tutte le testate giornalistiche, senza avere la dignità di alzare il telefono e segnalare la cosa a chi poi deve risolverla.

Vorrei ringraziare in primis i dipendenti comunali che in questo anno veramente difficile, in cui la pandemia ha cambiato il modo di vivere e il modo di ragionare, hanno continuato imperterriti a garantire tutti i servizi alla cittadinanza senza interrompere mai le attività del Comune: non era una cosa scontata. In particolare, vorrei ringraziare i due operai che in questi giorni hanno trascorso più ore sui mezzi e per le strade del capoluogo che nelle loro abitazioni e hanno fatto l’impossibile per garantire la continua fruibilità delle strade comunali. Un plauso anche alle ditte appaltatrici dello sgombero neve e dell’insabbiatura su tutto il territorio comunale (ben cinque): hanno svolto il loro compito con professionalità e perseveranza, senza fermarsi per giorni interi.

E un grande grazie anche alla Provincia di Cuneo a tutti i suoi livelli di responsabilità, in particolare al capo reparto e al capo cantoniere, che, come sempre, hanno saputo con diligenza e bravura seguire l’evolversi della situazione meteorologica, attivando e gestendo l’attività delle ditte appaltatrici con parsimonia e diligenza per garantire strade sempre percorribili in sicurezza e in fase successiva concordare le pulizie di fine nevicata. Grande professionalità, con mezzi e uomini di esperienza ha distinto anche questa volta le ditte appaltatrici che svolgono il compito di spazzamento e insabbiamento per conto della Provincia su tutti i tratti che interessano il territorio del Comune di Montaldo. Se ci sono state delle problematiche sarà nostra cura provvedere con sollecitudine a fare in modo che in futuro accadano sempre più di rado”.