Quantcast

Servizio civile universale, prorogato il termine per le domande al 15 febbraio 2021

Possono parteciparvi i giovani tra i 18 e 29 anni non compiuti. Anche la Provincia ha un suo progetto (4 posti) per l’Ufficio Acque.

Il termine per aderire al nuovo bando per il Servizio civile universale 2021 che prevede 33 progetti, per un totale di 177 posti disponibili di cui 1 progetto della Provincia per l’Ufficio Acque, è stato prorogato di una settimana e scadrà alle ore 14 di lunedì 15 febbraio 2021. I progetti si svolgeranno tra il 2021 e il 2022 in ambiti diversi: assistenza, educazione e promozione culturale, biblioteche e ambiti giovanili, ambiente, cura degli animali e protezione civile. L’elenco è consultabile sul sito www.provincia.cuneo.gov.it.

La proposta è rivolta a ragazze e ragazzi di età compresa fra i 18 e i 29 anni non compiuti. Dei 33 progetti 9 sono finanziati dal Piano “Garanzia Giovani” e destinati ai soli giovani “neet”, cioè non studenti, non lavoratori e non in formazione. Si tratta di un’opportunità formativa in ambiti diversi, dalle biblioteche ai musei, dall’animazione giovanile alle comunità per ragazzi disabili, dalle scuole materne alle case di riposo, dai parchi alla cura degli animali e alla tutela dell’ambiente. Anche la Provincia ha un suo progetto “Grand’Acqua” (4 posti) promosso dall’Ufficio Acque nell’ambito del patrimonio ambientale e riqualificazione urbana per la prevenzione e il monitoraggio dell’inquinamento delle acque.

Gli aspiranti volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (Dol) raggiungibile tramite pc, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. L’accesso alla piattaforma è possibile solo attraverso Spid (Sistema Pubblico di Identità Digitale) per i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero o con le credenziali fornite dal Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale per i cittadini di Paesi appartenenti all’Unione europea e gli stranieri regolarmente soggiornanti in Italia. Dopo l’invio della domanda il candidato verrà convocato per un colloquio. L’Ufficio Servizio Civile della Provincia è a disposizione per rispondere a eventuali dubbi e richieste di chiarimento (telefonare al numero 0171-445807).