Quantcast

Saluzzo, la “Giornata della memoria” quest’anno sarà senza pubblico e in streaming

In mattinata deposizione corone di alloro da parte del sindaco e rappresentanti delle istituzioni territoriali, civili e militari, con i delegati delle associazioni combattentistiche e d’arma. In serata, alle ore 21, trasmissione "Ctmo live", il format del Cinema teatro "Magda Olivero"

Saluzzo. Il Comune per la Giornata della memoria di oggi, 27 gennaio, ha organizzato un programma di commemorazioni senza pubblico, per rispettare le norme anti Covid.

Il sindaco Mauro Calderoni con i rappresentanti delle istituzioni territoriali, civili e militari, con i delegati delle associazioni combattentistiche e d’arma, si ritroverà alle ore 10.30 di fronte al cimitero ebraico di via Villafalletto per la deposizione della corona d’alloro alla lapide commemorativa dei 29 ebrei deportati da Saluzzo. Alle 11 si prosegue con la deposizione della corona d’alloro al Monumento ai Caduti nei lager di piazza XX Settembre.

In serata, alle ore 21, sul sito www.cinemateatromagdaolivero.it e dalla pagina Facebook Cinema teatro «Magda Olivero» e su quella istituzionale del Comune di Saluzzo sarà trasmesso il format streaming del Cinema teatro «Magda Olivero» di Saluzzo realizzato in occasione della Giornata della memoria 2021.

Chi sono e cosa facevano nella vita quotidiana i deportati della comunità ebraica e i politici antifasciti di Saluzzo uccisi nei lager? Su queste domande è incentrato l’appuntamento di «Cmto live» reso possibile con la collaborazione dell’Istituto superiore «Soleri Bertoni».

“I nomi delle vittime della crudeltà e della dittatura nazifascista si trovano su una lapide nello scalone del municipio – spiegano gli organizzatori -. Vogliamo ricordarli tutti e ricostruire in ordine cronologico le date dei loro arresti e della loro morte. Dietro ai nomi, che ricorderemo, ci sono volti, piccole e grandi storie di vita quotidiana in famiglia e nel lavoro, esistenze sacrificate in nome della libertà, della democrazia e della lotta contro l’oppressione e il nazifascismo”.

Hanno partecipato:
Anna Russo, Noemi Chiapello , Aurora Bollati della «Ginnastica Saluzzo Libertas» con la coreografa Marta Giuliano.
Elia Griffone, Giulia Rubiolo, Ornella Tsolkanov, Sergio Racca del laboratorio teatrale scolastico dell’Istituto «Soleri – Bertoni».
Sofia Giletta violino, Enrico Miolano pianoforte.
Maria Ludovica Aprile contributo regia.
Testi a cura di Piera Carena e Sandro Capellaro.
Produzione: Ratatoj.