Opportuni ristori a rifugi e posti tappa

Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem: "Ora diamo a tutte le montagne, con le loro istanze e peculiarità, il giusto supporto per partire"

“Voglio ringraziare, con il Presidente Uncem Piemonte Roberto Colombero che ha sollevato con me il problema, i Parlamentari che in queste ore si stanno azionando per inserire nella conversione del DL Ristori, e in altri articolati, una serie di provvedimenti e proposte per garantire ai rifugi escursionisti e ai posti tappa gestiti in alta quota, gli opportuni ristori che finora non hanno avuto. Abbiamo proposto ai Parlamentari, d’Intesa con i rifugisti, soluzioni una tantum da 3000 euro per tutti i rifugi italiani e un’altra soluzione con una misurazione e la restituzione delle perdite di fatturato degli ultimi tre mesi rispetto a un anno fa. La politica, il MEF, il Governo facciano le scelte in Parlamento. Ben venga che le nostre istanze siano state immediatamente raccolte in particolare dai Deputati Enrico Costa, Debora Serrachiani, Enrico Borghi. Ringrazio loro e gli altri loro Colleghi operativi in particolare su territori ed Enti locali. Ora diamo a tutte le montagne, con le loro istanze e peculiarità, il giusto supporto per partire. Vietato parlare di ‘montagna dello sci’ e di ‘un’altra montagna’. Vietato parlare ancora di ‘montagna ricca’ e ‘montagna povera’. Usciamo da queste stupide e inutili polarizzazioni. Le Montagne, i Comuni montani, hanno ciascuno vocazioni che devono essere valorizzate e sostenute, senza giudizi e ulteriori sperequazioni”. Lo afferma Marco Bussone, Presidente nazionale Uncem.

“Come coordinamento nazionale rifugi – aggiunge Angelo Iellici, alla guida del coordinamento dei rifugisti – siamo perfettamente consci del problema del non essere presenti o poco considerati nel grande sforzo come presidio puntuale, nel fruire e dare sicurezza alla montagna finalmente considerata di grande importanza per la nostra economia nazionale. Forse è nel nostro carattere da montanari non esporsi molto, dare tanto e chiedere ben poco, ma visto il problema pandemia che si allunga nel tempo chiediamo una giusta considerazione per rientrare nei codici Ateco ed avere un sostegno economico nel poter proseguire la nostra missione. Ringraziamo Uncem per la collaborazione data, voce importante nel mondo della montagna nazionale”.