Nuovo edificio scolastico per l’Itis di Verzuolo: via libera al progetto esecutivo e alla gara per i lavori

Intervento della Provincia per la costruzione di una nuova scuola (spesa totale 6.810.000 euro)

Con l’approvazione del progetto esecutivo e l’indizione della procedura di gara aperta la Provincia dà il via libera ai lavori per la realizzazione di un nuovo edificio scolastico destinato ad ospitare 350 studenti dell’Istituto Tecnico “G. Rivoira” di Verzuolo. La gara scade martedì 26 gennaio 2021 alle ore 16. La spesa totale di 6.810.000 euro è finanziata mediante fondi regionali sul Piano triennale per l’edilizia scolastica 2018-2019-2020  tramite mutui.

L’iniziativa della Provincia di costruire un nuovo edificio scolastico a Verzuolo parte nel 2018. Le indagini diagnostiche rivelano un grave rischio sismico per l’edificio sede dell’Itis “Rivoira” in via Don Orione, realizzato anni prima e poi passato di proprietà dell’ente. Da qui la decisione di chiudere subito la scuola, dichiarata non agibile e l’immediata richiesta di ammissione della Provincia alla graduatoria del Piano regionale triennale per l’edilizia scolastica 2018-2020 e dei relativi Piani annuali. Il progetto definitivo della nuova scuola di Verzuolo viene approvato per un costo complessivo di 6.810.000 euro, di cui 5.700.000 euro a base di gara (di cui 90.000 euro quali oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso) e 1.110.000 euro a disposizione dell’amministrazione. Anche il Comune di Verzuolo dà il via libera alla variante semplificata al Piano regolatore per la realizzazione del nuovo edificio scolastico. L’intervento di edilizia scolastica, che in questo momento è il più importante anche come finanziamento per la Provincia, è  inserito nell’Elenco Triennale 2020-2022 dei Lavori Pubblici annualità 2020.

Tenuto conto dell’importo a base di gara che è superiore alla soglia comunitaria, della complessità dell’opera da realizzare e delle peculiari caratteristiche oggetto di contratto, si è deciso di procedere all’indizione di una procedura aperta per la scelta del costruttore. Il criterio di selezione degli offerenti sarà quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, individuata quale miglior rapporto qualità/prezzo, sulla base dei criteri indicati nel bando di gara e nel disciplinare/norme di partecipazione.

La documentazione di gara è visionabile sulla piattaforma telematica Portale appalti della Provincia di Cuneo al link: https://appalti.provincia.cuneo.gov.it, nella sezione gare e procedure in corso.  Per poter partecipare alla procedura di gara gli operatori economici dovranno registrarsi accedendo alla piattaforma telematica Portale appalti della Provincia di Cuneo al link: https://appalti.provincia.cuneo.it dove è consultabile il manuale d’uso dalla sezione Informazioni.