La Bosca San Bernardo Cuneo si prepara al primo derby piemontese del 2021

La sfida casalinga di domenica contro le ragazze dell’Igor Gorgonzola Novara ha i connotati di mission impossible per le ragazze di coach Pistola. Le novaresi sono seconde in classifica e vittoriose da dieci gare, ma le Gatte possono contare sul fatto che hanno tutto da guadagnare in una sfida del genere.

Domenica 10 in un Pala UBI Banca ancora a porte chiuse andrà in scena una delle sfide più sentite dai tifosi cuneesi, quel derby con l’Igor Gorgonzola Novara che nei primi due anni di A1 ha regalato emozioni forti e riempito il palazzetto. Quest’anno sarà inevitabilmente diverso, ma il confronto tra due squadre desiderose di proseguire le rispettive serie positive promette spettacolo. La partita sarà visibile a partire dalle 17 su www.lvftv.com per il primo derby del 2021, valido per la quinta giornata del girone di ritorno, che per la Bosca S.Bernardo Cuneo arriva come intermezzo casalingo tra le tre trasferte lombarde del mese di gennaio.

La Bosca S.Bernardo Cuneo ha iniziato il 2021 così come aveva concluso il 2020, con una vittoria esterna al tie-break. Nel giorno dell’Epifania le gatte hanno trovato due punti importanti al PalaGeorge contro una Banca Valsabbina Millenium Brescia che nonostante la penultima posizione in classifica si è confermata avversaria ostica. Sin da subito le cuneesi sono apparse meno brillanti rispetto alle ultime uscite del 2020, andando sotto 2-1 e 17-14 nel quarto set. Nel momento di massima difficoltà la scossa è arrivata per l’ennesima volta dal centro, con Candi e Zakchaiou ancora decisive: a fine match 32 punti per loro e titolo di MVP, il secondo stagionale, per la centrale cipriota alla prima esperienza nel campionato italiano. Sul tie-break c’è la firma di una Ungureanu in trance agonistica che, dopo aver faticato per lunghi tratti del match, ha trascinato le sue con cinque punti nel parziale. Domenica con l’Igor Gorgonzola Novara servirà di più, ma le gatte hanno spesso dimostrato di esaltarsi contro avversarie sulla carta superiori. Nell’incontro di andata dell’11 novembre scorso, che segnò il rientro dopo lo stop legato al Covid-19, le cuneesi giocarono alla pari fino a quando la condizione fisica lo permise.

Domenica 10 scelte obbligate in banda per coach Pistola: nella giornata di giovedì 7 la Bosca S.Bernardo Cuneo ha infatti salutato Olga Strantzali dopo la rescissione consensuale del contratto arrivata in seguito a esplicita richiesta della schiacciatrice greca. A completare un reparto orfano dell’infortunata di lungo corso Alice Degradi arriverà la schiacciatrice dominicana classe 1998 Massiel Matos, che attualmente si sta allenando a Chicago. Dopo il derby piemontese le cuneesi sono attese da due trasferte consecutive: mercoledì 13 a Monza per il recupero della seconda giornata di ritorno (ore 17, diretta su www.lvftv.com) e sabato 16 a Bergamo per la sesta giornata di ritorno (ore 20.30, diretta su Rai Sport + HD).

Le sensazioni del libero della Bosca S.Bernardo Cuneo Giorgia Zannoni, ex di turno, in vista del primo derby del 2021: «Novara è una delle formazioni più forti del campionato e le dieci vittorie consecutive lo dimostrano. Ci troveremo di fronte una squadra in fiducia e sarà senza dubbio una partita difficile, ma la gara di andata ci ha dimostrato che possiamo giocarcela. Adesso la nostra condizione fisica è decisamente migliore rispetto a metà novembre; dovremo essere molto brave a entrare in campo con quella mentalità vincente che finora ha contraddistinto il nostro girone di ritorno e aggredirle fin dal primo punto».

Una grande sfida, dunque, è quella che attende domenica sera le ragazze di coach Pistola, nella speranza di bissare quello che finora è rimasto l’unico successo contro Novara, datato 26 dicembre 2018.