Quantcast

“In situazione di crisi, cure a chi ha più possibilità di farcela”: polemica sul Piano pandemico

Infuriato Matteo Renzi: "Se ci sono poche risorse, prendiamo il MES. Ci vuole tanto a capirlo?"

La bozza del Piano pandemico 2021-2023 fa discutere. In esso, infatti, si legge che i sanitari sono “sempre obbligati, anche durante la crisi, a fornire le cure migliori, più appropriate, ragionevolmente possibili”.

Tuttavia, “quando la scarsità rende le risorse insufficienti rispetto alle necessità, i principi di etica possono consentire di allocare risorse scarse in modo da fornire trattamenti necessari preferenzialmente a quei pazienti che hanno maggiori probabilità di trarne beneficio.

In pratica, significa che le cure, in caso di carenza di risorse, saranno somministrate a chi ha più chance di sopravvivere. “È solo una bozza informale condivisa con i soggetti interessati e destinata a raccogliere indicazioni e modifiche”, sottolineano all’ANSA fonti del Ministero della Salute, ma questo non è servito a placare le polemiche.

“Presentato il Piano pandemico nazionale – scrive su Facebook Matteo Renzi –. Dice: ‘Se ci sono poche risorse, bisogna scegliere chi curare’. Ho una idea più semplice. Se ci sono poche risorse, prendiamo il MES. Ci vuole tanto a capirlo?”.