Quantcast

“Il mantra del piemontese mentre lavora è “bugia nen” “

Il pensiero e le sensazioni di Katia Giordanino, titolare di un agriturismo in Val Varaita

Casteldefino. Katia Giordanino è la titolare dell’Agriturismo Il Mulino Delle Fucine di Casteldefino, in Alta Val Varaita.

Come tanti ristoratori vive un periodo non facile ed ha affidato ai social le sue sensazioni di questo momento.

Che bello lavorare… spadellare ravioles per avventori della val Varaita….oggi era zona gialla e quindi una giornata utile… la verità è che se sei piemontese non puoi farne a meno hanno ben dire che il tuo lavoro non è inserito nelle categorie indispensabili ma se sei nato e vissuto in provincia di Cuneo e hai messo su una piola non riesci a comprendere fino in fondo questa storia del lavoro indispensabile… cioè nell’ipermermercato si possono riversare quante più persone vogliono ma nella piola no perché è ipercontagiosa… mah?! Non facciamo polemica ulteriore ce n’é già abbastanza….però se sei piemontese o se in Piemonte ci vivi da decenni diventi iperlavorativo… non è colpa di nessuno forse è l’ossigeno che ti tempra, forse è la visione del Monviso che é un re assoluto naturalistico che ti sottomette alla sua bellezza e ti spinge a lavorare sempre per trasformare tutto in bellezza… in ogni caso per un abitante del Piemonte il lavoro è sacro e il non poterlo fare crea scompensi…….senza lavorare un piemontese è perso per sempre, il suo mantra mentre lavora è “bugia nen”… fino a che non hai portato a termine il lavoro che hai iniziato “bugia nen”… anche poco anche minimo e super disinfettato controllato e vaccinato… ma senza lavorare un piemontese muore…