Quantcast

Il Cts ha deciso: scuole superiori aperte domani anche in Piemonte (al 50%)

Non dovrebbero esserci sorprese nelle prossime ore: domani la campanella tornerà a suonare dal vivo per metà degli studenti piemontesi delle secondarie di secondo grado

La riunione indetta questa mattina in fretta e furia dal Comitato tecnico scientifico ha consegnato una certezza inscalfibile per gli esperti: domani, lunedì 18 gennaio 2021, le scuole superiori dovranno essere riaperte.

Il DPCM entrato in vigore il 16 gennaio prevede infatti la riapertura delle secondarie di secondo grado fra il 50% e il 75% nelle regioni in zona gialla o arancione, ma vi sarebbero alcuni governatori che vorrebbero ancora proseguire con la formula della didattica digitale integrata al 100%.

Il caso del Piemonte è piuttosto fluido: con apposita ordinanza regionale, il presidente Alberto Cirio aveva già decretato che gli studenti sarebbero rientrati in aula il 18 gennaio al 50% e, a meno di ripensamenti dell’ultimo minuto, la situazione rimarrà invariata (grazie anche all’attuazione del piano “Scuola sicura”, varato a suo tempo dalla Giunta regionale, ndr), rendendo la nostra regione l’unica nel Nord in cui le superiori saranno aperte.