Quantcast

Coronavirus, in Piemonte l’indice Rt è a 1,14: a 1,25 si va in zona rossa

In una sola settimana l'Rt è cresciuto di 0,19 e, se questo aumento venisse replicato entro venerdì prossimo (giorno in cui si avranno i nuovi dati del monitoraggio a cura dell'Istituto Superiore di Sanità), cambieremmo nuovamente colorazione

Venerdì 8 gennaio l’indice Rt in Piemonte si attestava a quota 0,95, consentendo alla regione di rimanere in zona gialla. Sette giorni più tardi è invece giunto a 1,14, facendo ripiombare l’intero territorio in area arancione a partire da domani, domenica 17 gennaio.

Purtroppo, come si evince dai numeri (questi, purtroppo, non mentono davvero mai), la situazione pandemica legata al Coronavirus in Piemonte è tutt’altro che rosea: in una sola settimana l’indice Rt è cresciuto di 0,19 e, se questo aumento venisse replicato entro venerdì prossimo (giorno in cui si avranno i nuovi dati del monitoraggio a cura dell’Istituto Superiore di Sanità), scatterebbe addirittura la zona rossa.

Ricordiamo infatti che il tetto da non oltrepassare per evitare l’ingresso nell’area più critica è stato fissato a 1,25 e, ad oggi, il Piemonte dista soltanto 0,11 lunghezze da quella soglia.