Bosca San Bernardo Cuneo: saluta Strantzali, al suo posto in arrivo Matos

La schiacciatrice greca ha chiesto e ottenuto la rescissione del contratto con la società di Via Bassignano per motivi personali. Assume il suo ruolo in posto 3 la dominicana Massiel Matos, che si dichiara onorata per l’opportunità.

Si separano le strade di Cuneo Granda Volley e Olga Strantzali. La società comunica la risoluzione consensuale del contratto con l’atleta Olga Strantzali. Dopo esplicita richiesta della schiacciatrice greca, avanzata per ragioni personali, la società di via Bassignano, da sempre propensa a rispettare le decisioni dei singoli atleti, ha acconsentito. Nel ringraziare Olga per l’impegno e la professionalità dimostrata, la dirigenza biancorossa le augura un sereno futuro pallavolistico.

Contestualmente la società di via Bassignano annuncia l’ingaggio di Massiel Matos, schiacciatrice dominicana classe 1998, 184 centimetri di altezza, che andrà ad arricchire il reparto delle bande, la cui età media si abbassa ulteriormente. Matos, che vestirà la maglia numero tre, si unirà alle sue nuove compagne non appena completato l’iter burocratico e sanitario per raggiungere l’Italia da Chicago, dove attualmente sta svolgendo allenamenti individuali. Nata a Higüey (Repubblica Dominicana) il 16 aprile 1998, è reduce da due stagioni disputate con la maglia della Florida Atlantic University, alla quale era approdata nel 2018 dopo aver militato tra le fila del Miami-Dade College. Alla Florida Atlantic University la ventiduenne schiacciatrice dominicana ha conseguito la laurea in Comunicazione e Sociologia. Nei mesi scorsi si è allenata con la formazione della Chicago State University. Oltre alle esperienze di club, nel suo curriculum ci sono numerose presenze nelle nazionali giovanili della Repubblica Dominicana.

L’atleta dominicana ha già rilasciato le prime dichiarazioni da Gatta: «Poter giocare in Italia è un sogno che si realizza. Adoro il vostro Paese, il cibo, la moda e soprattutto la gente. Sono molto onorata di questa opportunità e prometto il massimo impegno nei confronti delle compagne di squadra e della città di Cuneo. So che il campionato italiano è super competitivo e che la Bosca S.Bernardo Cuneo è una squadra molto unita, nella quale spero di inserirmi subito al meglio. Cuneo, ci vediamo presto!»