Terres Monviso sarà ospite del Festival “Case Ospitanti” che si tiene a Matera foto

Il Re di Pietra in onda in streaming

Ci sono luoghi che si portano dentro persone. E ci sono legami che si rinnovano, annodandosi in sodalizi resistenti. Come quello tra Matera, Capitale Europea della Cultura 2019, e Saluzzo, candidata insieme alle Terre del Monviso a Capitale Italiana della Cultura 2024. Ogni 30 dicembre, il centro storico di Matera – da un’idea di Gigi Esposito per l’Ente Parco della Murgia Materana – svela un pezzo del suo cuore.

Per una notte, si aprono al pubblico le case della città più antica del mondo: ambienti ricchi di storia, di aneddoti, di sofferenze e di vita vissuta si donano ai materani e ai visitatori, accogliendo “ospiti” da tutta Italia. È la ricetta di “Case Ospitanti”, un progetto in grado di raccontare la comunità dei Sassi attraverso l’incontro con altre comunità, ognuna con la sua storia.

Un anno fa, tra quei vicoli, nel meraviglioso Palazzo Bernardini, c’erano le Terre del Monviso. La musica, le parole, ma soprattutto i prodotti che nascono e crescono attorno al Monviso, hanno raccontato l’Antico Marchesato piemontese alle migliaia di turisti impegnati in un trekking a piedi, di casa in casa, di storia in storia. Nel 2020, il connubio si rinnova ma, ovviamente, sarà online.

Questa volta sarà un’antica dimora saluzzese ad aprire le sue porte, la Casa Museo di Silvio Pellico. L’edizione 2020 di “Case Ospitanti” si svolgerà in modalità virtuale, permettendo al pubblico di spaziare attraverso lo stivale entrando dentro 11 abitazioni.

Per Terres Monviso sul palco Sergio Berardo, Carlo Revello ed Enrica Bruna a raccontare in musica le Terre del Monviso e le Valli Occitane. Mercoledì 30 dicembre, a partire dalle 20,30, Trm Network trasmetterà “Case ospitanti” sul canale 16 del digitale terrestre in Basilicata e in Puglia, canale 519 di Sky, in streaming su www.trmtv.it e app trmtv per dispositivi mobili.

La trasmissione sarà trasmessa contemporaneamente sul canale YouTube di TRM h24 e sulle pagine Facebook dell’Ente Parco della Murgia Materana e TRM network. Replica il 31 dicembre, alle 11 su TRM Art e alle 15 su TRM