Ritorno in classe il 7 gennaio, il Piemonte presenta “Scuola sicura”: domani la conferenza stampa

"Un progetto concreto con solide basi scientifiche e che si fonda su 4 pilastri: screening preventivo per tutti gli insegnanti e il personale Ata, test di monitoraggio per gli studenti delle seconde e terze medie, progetti territoriali personalizzati e percorsi dedicati per la scuola nei Sisp"

Alle 10.30 di domani, mercoledì 30 dicembre 2020, la Regione Piemonte presenterà in videoconferenza stampa il progetto “Scuola sicura” per garantire il ritorno in classe in sicurezza degli studenti e del personale scolastico piemontese.

“Oggi abbiamo incontrato i sindacati del mondo della scuola per illustrare il piano che ci consentirà di ripartire in sicurezza dopo le festività natalizie – spiegano il governatore, Alberto Cirio, e l’assessore all’Istruzione, Elena Chiorino, a margine dell’incontro a cui hanno preso parte anche il commissario dell’area giuridico-amministrativa, Antonio Rinaudo, e il direttore dell’Ufficio scolastico regionale, Fabrizio Manca –. Un progetto concreto che ha solide basi scientifiche, perché predisposto dai nostri epidemiologi ed esperti, e che si fonda su 4 pilastri: screening preventivo per tutti gli insegnanti e il personale Ata, test di monitoraggio per gli studenti delle seconde e terze medie, progetti territoriali personalizzati e percorsi dedicati per la scuola nei Sisp.

Il progetto ha avuto anche il via libera del mondo medico e domani, dopo averli illustrati ai capigruppo del Consiglio regionale, presenteremo ufficialmente tutti i dettagli del Piano.