Nuova palestra a Mondovì e restyling del PalaManera: “Risolveremo problemi sorti almeno 20 anni fa”

L'assessore comunale all'Istruzione, Luca Robaldo, e il consigliere provinciale Pietro Danna hanno descritto nel dettaglio le due situazioni, che miglioreranno di gran lunga l'impiantistica sportiva presente nel capoluogo monregalese

Si è tenuta nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 4 dicembre, la videoconferenza stampa indetta dal Comune di Mondovì e dalla Provincia di Cuneo al fine di illustrare i progetti connessi alla realizzazione della nuova palestra nel rione Piazza (accanto all’ASP) e al restyling del PalaManera.

L’assessore comunale allo Sport, Luca Robaldo, relativamente al primo aspetto ha ricordato come sia un’iniziativa finanziata dal Ministero dell’Istruzione per oltre 2,5 milioni di euro, che aiuterà a “risolvere un problema che la nostra città accusa da almeno vent’anni. Solo Dio sa la fatica che facciamo ogni anno a incastrare le esigenze scolastiche con le disponibilità delle palestre. Ora, finalmente, andiamo verso un intervento risolutivo”.

Gli ha fatto eco il consigliere provinciale Pietro Danna: “In origine, avremmo dovuto utilizzare gli oltre due milioni e mezzo di euro per l’esecuzione di un intervento rigenerativo della palestra di Metavia. Poi, per alcuni veti che la Soprintendenza ha posto su quest’ultima, abbiamo accantonato l’idea della demolizione dell’impianto e della sua successiva ricostruzione. Avevamo quindi l’esigenza di trovare un nuovo sito rispetto a quello prescelto e, di concerto con il Comune, l’abbiamo individuato nella zona della Polveriera.

Si tratterà di una palestra scolastica, “anche se noi abbiamo la volontà di renderla uno spazio polivalente, perché avrà sicuramente un campo da gioco (si sogna il parquet, ndr) con un numero di posti a sedere (300-400) che potrà garantire lo svolgimento di campionati sportivi fino a una determinata categoria. Inoltre, disporrà di una sala polivalente da 280 metri quadrati, utilizzabile per convegni e conferenze, ma anche dalle stesse scuole per lezioni teoriche”.

Le tempistiche d’avvio dei cantieri sono molto celeri: a gennaio ci sarà l’aggiudicazione della gara e tra la primavera e l’estate, dopo avere stabilito alcuni elementi essenziali, prenderanno il via i lavori.

Per quanto concerne invece il PalaManera, struttura di proprietà della Provincia di Cuneo, il sito è stato candidato a un bando nazionale con un progetto definitivo da 699 mila euro. “Un piano ambizioso – ha dichiarato Pietro Danna – atto a realizzare un intervento di miglioramento tecnico e di riqualificazione dell’impianto sportivo. In particolare, vogliamo effettuare un intervento di coibentazione, con un cappotto interno ed esterno, provvedendo altresì alla sostituzione di tutti i serramenti e di tutte le unità di trattamento d’aria e dell’impianto di distribuzione dell’aria.

Non solo: sarà anche realizzato un nuovo campo di gioco (taraflex), sarà sostituita l’attuale pavimentazione lignea adiacente al campo da gioco e si provvederà a una sostituzione dei sanitari negli spogliatoi. Il progetto, insomma, è pronto: ora si incrociano le dita per i finanziamenti.