Medico piemontese diffonde sul web teorie negazioniste sulla pandemia: stipendio ridotto del 20%

Il dottore ha sollevato dubbi in un video sull'esistenza dell'emergenza sanitaria, sull'efficacia del vaccino antinfluenzale e citato fonti "del Pentagono"

Nelle scorse ore è stata divulgata la notizia di una multa inflitta a un medico di famiglia operante sul territorio piemontese, in particolare a Borgaro, nel Torinese.

L’Asl To4, in particolare, gli ha comminato una sanzione disciplinare per avere diffuso sul web teorie negazioniste sulla pandemia di Coronavirus, sollevando dubbi sull’esistenza dell’emergenza sanitaria, sull’efficacia del vaccino antinfluenzale e citando fonti “del Pentagono”.

La Procura di Ivrea ha avviato un’inchiesta e il professionista è stato segnalato all’ordine dei Medici, mentre l’Asl ha disposto la riduzione dello stipendio del 20% per cinque mesi ai danni del dottore.