Quantcast

La terra trema a San Damiano Macra: il sisma raggiunge 37 Comuni del Cuneese

La scossa è stata registrata dai sismografi della sala INGV di Roma nel pomeriggio di oggi, martedì 22 dicembre 2020

Trema ancora la terra nel Cuneese. Dopo il sisma di ieri che ha colpito il Savonese e, di riflesso, la valle Tanaro, un terremoto di magnitudo 1.1 è stato registrato dai sismografi della sala sismica capitolina dell’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) a due chilometri a Nord-Ovest di San Damiano Macra.

La scossa è avvenuta alle 15.05 di oggi, martedì 22 dicembre 2020, a una profondità di dodici chilometri e alle seguenti coordinate geografiche: 44.51 latitudine, 7.24 longitudine.

L’evento ha raggiunto ben 37 Comuni della provincia di Cuneo: oltre al già menzionato San Damiano Macra, nel novero – elencati in base alla loro vicinanza all’epicentro (dal più prossimo al più lontano) – figurano Cartignano, Macra, Celle di Macra, Frassino, Roccabruna, Melle, Stroppo, Sampeyre, Valmala, Pradleves, Dronero, Castelmagno, Villar San Costanzo, Brossasco, Monterosso Grana, Elva, Montemale di Cuneo, Marmora, Venasca, Canosio, Isasca, Prazzo, Valgrana, Rossana, Gambasca, Brondello, Martiniana Po, Casteldelfino, Sanfront, Caraglio, Rifreddo, Busca, Piasco, Pagno, Oncino e Bellino.