Quantcast

La famiglia di Camilla Sismondo dona un defibrillatore al Comune di Limone foto

L'installazione in ricordo della 26enne scomparsa a settembre è avvenuta questa mattina nel piazzale della stazione

La famiglia di Camilla Sismondo, la 26enne cuneese tragicamente deceduta a settembre in un tragico incidente sulle montagne limonesi, ha donato al Comune di Limone Piemonte un defibrillatore.

Il dispositivo è stato installato questa mattina nel piazzale antistante la stazione ferroviaria, alla presenza dei genitori della ragazza, Massimo Sismondo e Bruna Daniele, e del fidanzato Manuel Clemente, che con questo gesto hanno voluto lasciare un ricordo tangibile di Camilla a Limone. Alla cerimonia ha partecipato anche il sindaco Massimo Riberi.

“Sono commosso dalla generosità dimostrata dalla famiglia di Camilla, la cui prematura scomparsa ha profondamente scosso la comunità limonese – commenta Massimo Riberi -. La solidarietà dimostrata con questo gesto rappresenta una luce di speranza in questo anno buio. Sopra il cielo di Limone da qualche mese brilla una stella in più”.

Il corpo della giovane, scomparsa in seguito a un’escursione in montagna con il suo cane, era stato ritrovato il 26 settembre scorso, dopo due giorni di ricerche, in fondo a un precipizio nella zona della Rocca dell’Abisso, a circa 2.500 metri di quota.