Il pandoro Maina tra i migliori in commercio

La classifica di Altroconsumo, l'associazione di difesa dei consumatori

Più informazioni su

Non è Natale senza pandoro o panettone, tipici dolci del periodo in Italia.

Ci hanno fatto compagnia in questi giorni e ancora continueranno almeno fino all’Epifania a fare bella mostra sulle nostre tavole.

In commercio se ne trovato davvero per tutti i gusti. Ma quale sarà il migliore? Altroconsumo, l’associazione di difesa dei consumatori, ha analizzato i pandori stabilendo, in una personale classifica, quelli di migliore qualità.

Per stilare la classifica prove di laboratorio, assaggi di pasticceri esperi e dei consumatori stessi.

Quali caratteristiche deve avere quindi il pandoro? Deve presentare la tipica forma a stella ottagonale, la cui superficie esterna deve essere priva di crosta, anche il colore deve essere uniforme, né eccessivamente chiaro né scuro, all’interno, deve essere soffice e asciutto e di colore giallo uniforme.

Altroconsumo ha inoltre esaminato anche le etichette valutando sia le informazioni obbligatorie per legge che quelle facoltative.

Sono risultati, per Altroconsumo, di “Buona qualità” il fossanese Maina, pandoro ricetta classica, Bauli il pandoro di Verona e Scarpato Pandoro.

Nelle altre posizioni della classifica anche il pandoro Balocco, anch’esso made in Fossano.

Non sempre al prezzo elevato corrisponde un’altrettanto elevata qualità come dimostra la calssifica. Complimenti alle eccellenze cuneesi che si confermano tali.

Più informazioni su