Quantcast

Il dottor Giovanni Taramasso, ex sindaco di Ceva, va in pensione: “Perdiamo un punto di riferimento importante”

Nota diramata dal gruppo consiliare "Una svolta per Ceva", che aggiunge: "Facciamo i nostri auguri al dottor Paolo Fogliacco, già stimato per il lungo servizio nel reparto di Medicina del nostro ospedale, che entrerà in servizio come medico di base"

Con l’arrivo del 2021 andrà in pensione il dottor Giovanni Taramasso, dopo molti anni trascorsi al servizio dei pazienti, e non solo, che a lui si rivolgevano, trovando sempre attenzione, competenza e umanità.

Così, il gruppo consiliare “Una svolta per Ceva” ha diffuso una nota stampa tesa a ringraziarlo “per la sua professionalità”, manifestando “riconoscenza e stima per i lunghi anni di attività svolta nel territorio, che lui ha saputo curare e ascoltare con saggezza e pazienza, anche nelle vesti di primo cittadino”.

Taramasso fu il sindaco della grande alluvione del 1994 ed è, di conseguenza, una figura molto conosciuta e stimata nella città del fungo. “Il medico di base è la persona che forse più di ogni altra entra nelle case e conosce la storia delle varie famiglie. Una ricchezza culturale profonda, che si addentra nelle radici di una comunità. Con il pensionamento del dottor Taramasso, il Comune di Ceva, purtroppo, perde un importante punto di riferimento a servizio della collettività, che ha sempre assistito con competenza e dedizione tutti i suoi pazienti, ma anche chi chiedeva consiglio e che, a seguito dei recenti eventi pandemici, tanto si è prodigato, insieme ai colleghi del territorio, in un periodo certo non facile per i medici di base e per la nostra comunità”.

“Dopo i ringraziamenti – concludono da ‘Una svolta per Ceva’ –, esprimiamo al dottor Taramasso i nostri migliori auguri per il raggiungimento del meritato riposo e, contestualmente, facciamo i nostri auguri al dottor Paolo Fogliacco, già stimato per il lungo servizio nel reparto di Medicina del nostro ospedale, che entrerà in servizio come medico di base”.