Emergenza Coronavirus – Medici in arrivo da Israele: saranno operativi a Verduno

La delegazione proviene dall'ospedale "Sheba medical center", il più grande nosocomio israeliano, recentemente valutato al 9° posto tra i migliori ospedali al mondo e che cura ogni anno 1 milione di pazienti: è composta da 19 sanitari (7 medici e 12 infermieri), che presteranno gratuitamente la propria attività

Medici in arrivo da Israele per aiutare il Piemonte e, in particolare, la provincia di Cuneo a fronteggiare la seconda ondata pandemica di Coronavirus.

Alle 17.30 di domani, mercoledì 2 dicembre, presso l’ospedale “Michele e Pietro Ferrero” di Verduno si svolgerà una breve cerimonia di benvenuto alla delegazione medica israeliana che darà supporto al sistema sanitario locale e che svolgerà il suo servizio proprio a Verduno.

Essa proviene dall’ospedale “Sheba medical center“, il più grande nosocomio israeliano, recentemente valutato al 9° posto tra i migliori ospedali al mondo e che cura ogni anno 1 milione di pazienti: è composta da 19 sanitari (7 medici e 12 infermieri), che presteranno gratuitamente la propria attività.

L’iniziativa gode della regia della Regione Piemonte e della Maxiemergenza 118 con l’ambasciatore di Israele in Italia, Dror Eydar, il quale, con la sua ambasciata, ha fatto da tramite con il Ministero della Sanità di Israele.