Dopo 42 anni a Upega, paesino dell’alta val Tanaro, nasce un bambino: benvenuto Antonio!

Nella frazione comunale di Briga Alta è venuto alla luce il 26 dicembre 2020 il figlio di Valeria e Richard, gestori della "Locanda d'Upega"

Questo 2020 passerà alla storia come annus horribilis del Terzo Millennio, tanto per la morte e la paura seminate attraverso la pandemia di Coronavirus, quanto per i disastri fatti registrare in Piemonte (e non solo, purtroppo) con gli eventi alluvionali.

Nelle scorse ore è però giunta una nota lieta in calce a un’annata complicata, che induce a guardare con rinnovata speranza al futuro; dopo 42 lunghi anni, infatti, la piccola comunità di Upega si ritrova a festeggiare una nascita.

Un accadimento rarissimo per la frazione del Comune di Briga Alta, che proprio nel giorno di Santo Stefano ha dato il benvenuto ad Antonio, figlio di Valeria e Richard, gestori della conosciuta e apprezzata “Locanda d’Upega”.

Il sindaco, Federica Lanteri, ha parlato di “un bel regalo di Natale” e non si può che essere d’accordo con lei: quel fiocco azzurro in un periodo così complicato sta lì a significare che, nonostante tutto, la vita è più forte.