Cuneo, a Capodanno vietati petardi, botti e fuochi d’artificio

Il provvedimento entrerà in vigore alle 14 di mercoledì 30 dicembre e vi resterà sino al 1° gennaio 2021

In occasione del Capodanno 2021, il Comune di Cuneo segnala che è stata emanata un’apposita ordinanza avente come oggetto il divieto temporaneo di utilizzo di petardi, botti e artifici pirotecnici di ogni genere in aree del territorio comunale.

Tale provvedimento, come si legge sul sito del Comune, prevede il divieto di utilizzo di fuochi d’artificio, petardi, mortaretti e artifici esplodenti in genere dalle 14 del 30 dicembre 2020 fino al 1° gennaio 2021“.

Dove? Nell’area denominata “Cuneo Altipiano”, nella zona compresa tra via 11 settembre, via Federico Mistral a sud, i torrenti Gesso, Stura a ovest e a est e loro confluenza a nord, e, inoltre, a una distanza non inferiore a 500 metri, in linea d’aria, da qualunque edificio ubicato nelle frazioni di: San Pietro del Gallo, San Benigno, Roata Rossi, Passatore, Ronchi, Madonna dell’Olmo, Cerialdo, Confreria, San Rocco Castagnaretta, Roata Canale, Spinetta, Borgo San Giuseppe, Madonna delle Grazie, Bombonina e Tetti Pesio.

I trasgressori saranno soggetti alla sanzione amministrativa pecuniaria da 25 a 500 euro, fatta salva, ove il fatto assuma rilievo penale, la denuncia all’autorità giudiziaria.