Busca, consegnate le borse di studio comunali

"Auguro ai nostri giovani più meritevoli – ha detto Lucia Rosso (assessora all'Istruzione) - di continuare ad essere di esempio sia nel proprio percorso scolastico, sia nel mondo del lavoro e sia come cittadini”

Sono state consegnate ieri sera online dal sindaco, Marco Gallo, e dagli amministratori comunali, poco prima del Consiglio comunale le borse di studio del Comune di Busca, presenti anche il presidente della Banca di credito cooperativo di Caraglio, Livio Tomatis, il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Busca, Davide Martini, il presidente della Consulta delle famiglie, Massimiliano Marabotto.

“Premiare il merito e lo studio – ha detto il sindaco Marco Gallo – è necessario per rimettere al centro della nostra società questi valori. Abbiamo pensato di tenere questa semplice cerimonia dedicata a tutti i premiati, dalla laurea, alle medie, agli studenti di musica, nello stesso momento, a fine anno, per  un significato anche simbolico di stimolo fra generazioni”.

“E’ bello vedere – ha aggiungo la assessora alle Politiche giovanili Beatrice Aimar – studentesse e studenti che si sono applicati con profitto nello studio, nonostante l’anno difficile e le nuove modalità di insegnamento. Questo momento non deve essere un punto di arrivo: vi invito a impegnare i vostri talenti nella nostra società, che ha tanto bisogno, in questo periodo più che mai, di scienza, di ragione, di verità. L’augurio che vi faccio è che possiate trovare sempre le motivazioni che cercate. Spero che vi possiate affermare quanto più possibile nelle imprese che vorrete affrontare, ma ancora di più spero che sarete felici e pienamente consapevoli di tutto ciò che di buono vi capiterà nella vita”.

“Auguro ai nostri giovani più meritevoli – ha detto –  la assessora all’Istruzione Lucia Rosso – di continuare ad essere di esempio sia nel proprio percorso scolastico, sia nel mondo del lavoro e sia come  cittadini”.

Le borse di studio “Giordano Secondo e Famiglia” elargite in osservanza dei lasciti della famiglia benefattrice, con il contributo della Banca di Credito cooperativo di Caraglio e in collaborazione con la Consulta delle famiglie di Busca, dell’importo di euro 200 ciascuna, vanno ai ragazzi che hanno concluso la scuola media  a Busca con votazione 10 e 10 e lode. I premiati quest’anno sono: Simone Donadio, Letizia Garnero, Sofia Giordana, Megan Maliqati, Lucia Riberi, Lucia Rovati.

La borsa di studio “Maestro Mario Angelo Romagna” di 1.382 euro per diploma in strumento è stata assegnata ad Alessio Vidrascu, diplomato in violino.

Le borse di studio comunali per diplomati e laureati, rispettivamente di 465 euro e di 775 euro, sono state consegnate a Francesca Fantino, diplomata al liceo delle scienze umane,  a Miriana Arnaudo, diplomata all’istituto professionale servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera e ad Alex Cucco per la laurea magistrale in Scienze statistiche con 110/110, lode e dignità di stampa.