<-- fb verification -->

Alluvione in Piemonte, esteso lo stato di emergenza per Torinese e Alessandrino

La Regione chiede al Governo lo stanziamento di ulteriori 60 milioni di euro: per ora ne sono stati erogati "soltanto" 16

Alberto Cirio ha annunciato nelle scorse ore l’estensione dello stato di emergenza per il Torinese e per l’Alessandrino (non per il Cuneese) a seguito dei danni provocati dall’alluvione verificatasi venerdì 2 e sabato 3 ottobre 2020.

Come dichiarato dal governatore (le cui parole sono state riportate dall’ANSA), si tratta di un passaggio importante, “che ci permette di ampliare la sfera di coloro che potranno ricevere un sostegno per i danni ricevuti. Non avere questo via libera sarebbe stata una incongruenza”.

“Ora – ha aggiunto – ogni attenzione va rivolta, insieme al commissario Borelli, ai lavori di ripristino e a reperire ulteriori risorse, perché i danni sono stati enormi e l’investimento economico attuale non è sufficiente per consentire al nostro territorio, ai suoi cittadini e alle sue imprese, di risollevarsi. Il Piemonte è abituato a rimboccarsi le maniche e lo ha fatto anche questa volta. Ma, adesso più che mai, abbiamo bisogno di ricevere un aiuto forte anche da parte dello Stato.

Il Piemonte chiede al Governo lo stanziamento di ulteriori 60 milioni di euro: per ora ne sono stati erogati “soltanto” 16.