Villafalletto, medico positivo al covid non rinuncia a visitare i pazienti

Non ha rispettato la quarantena. Ora rischia oltre provvedimenti disciplinari, una sanzione penale e un’ammenda fino a a 5000 euro

Villafalletto. Valter Borghino, 59 anni, medico di famiglia era risultato positivo al coronavirus, asintomatico.

Avrebbe dovuto osservare quindi la quarantena prevista in caso di positività.

Invece il medico non ha rispettato quanto previsto dalla legge ed ha continuato a visitare i propri mutuati oltre ad essersi recato presso il domicilio di un paziente oncologico.

L’ambulatorio del dottor Borghino si trova nella casa di riposo San Luigi Gonzaga. Per inibire l’accesso al medico il sindaco ha precisano che sono state sostituite le serrature.

Il medico come da prassi è stato segnalato dall’Asl Cn1 all’Ordine dei Medici e dai carabinieri di Savigliano alla Procura di Cuneo per violazione della quarantena. Il medico rischia oltre provvedimenti disciplinari, una sanzione penale e un’ammenda fino a a 5000 euro.

Il sindaco Sarcinelli ha ribadito a Cuneo24 che “I provvedimenti in materia di sanità pubblica, sono atti dovuti, stabiliti dalla legge che individua nel Sindaco la massima autorità sanitaria sul territorio comunale. Queste sono situazioni molto spiacevoli nelle quali non si vorrebbe mai incappare specie, poi, nelle nostre piccone realtà dove, praticamente, si vive come
famiglie allargate.”

Del caso si occuperà la procura di Cuneo.