Una nuova procedura per svolgere la pratica forense presso l’Avvocatura dell’INPS

In vigore da oggi, martedì 10 novembre, e interamente per via telematica, le domande possono essere presentate fino alle 14 del 10 dicembre.

Più informazioni su

Si apre quest’oggi alle 12 la possibilità di presentare la propria candidatura per svolgere l’attività di pratica forense presso l’Avvocatura dell’INPS. I richiedenti devono essere cittadini italiani o di uno stato membro dell’Unione Europea, essere in possesso dei requisiti richiesti per l’iscrizione nel registro dei praticanti Avvocati tenuto dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati presso il Tribunale nel territorio del cui circondario si trova l’Ufficio legale dell’I.N.P.S. indicato nella domanda di pratica, e, qualora fossero già iscritti nel registro speciale dei praticanti presso il Consiglio dell’Ordine, non avere un’anzianità d’iscrizione superiore ai due mesi.

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente per via telematica (PIN INPS, SPID, CNS, CIE) compilando l’apposito form presente sul sito internet dell’Istituto (nella sezione Pratica forense presso l’Avvocatura). Si possono presentare le domande da oggi fino alle 14 del 10 dicembre. Le domande presentate in modalità diverse da quelle sopra indicate (consegna a mano, raccomandata ecc.) non saranno prese in considerazione. Si potrà rivolgere la propria richiesta ad uno soltanto degli Uffici Legali dell’INPS citati nei bandi, e occorrerà allegare al form anche una copia, in pdf, del proprio curriculum vitae.

Una commissione, appositamente costituita presso ciascuna Direzione regionale e di Coordinamento metropolitano, valuterà l’idoneità dei candidati sulla base dei criteri riportati nel bando e formerà la graduatoria. Le liste definitive saranno pubblicate sul sito istituzionale dell’Istituto.

Più informazioni su