All’ospedale di Savigliano un nuovo ecografo per il reparto Covid foto

Donato dall’associazione Amici dell’ospedale a nome anche delle altre associazioni del territorio

Savigliano. Un ecografo di ultima generazione è stato donato dall’associazione Amici dell’Ospedale di Savigliano con i fondi raccolti insieme all’associazione Cuore in Mente Aps e altri sodalizi del territorio. L’apparecchiatura è dedicata al reparto Covid di Savigliano, appena istituito e che ha attualmente disponibili 46 posti letti (36 ordinari, 4 in semintensiva e 4 in intensiva) a cui si aggiungeranno a giorni altri 18.

Grazie alla dotazione completa delle sonde, di cui dispone, permette di eseguire ecografie polmonari, addominali, cardiologiche e vascolari. L’apparecchiatura del costo di oltre 40 mila euro, immediatamente operativo in reparto, si aggiunge alle apparecchiature donate per la prima ondata per un valore superiore ai 200 mila euro. “Ringraziamo la ditta BEST fornitrice per la rapidità della consegna – dichiarano le associazioni –  e come sempre il dottor  Doronzo per la preziosa opera di raccordo fra noi e la Direzione Asl.”

Giovanni Gulli, direttore della Medicina Interna, reparto che avrà in dotazione l’ecografo: “Desidero ringraziare l’associazione per la donazione di un ecografo multidisciplinare top di gamma che consentirà di concentrare le diagnostiche internistiche e specialistiche nei reparti COVID. La disponibilità di questo strumento ridurrà al minimo sia il disagio per i pazienti, che non dovranno essere trasportati fuori reparto, sia il rischio di infezione degli addetti al trasporto e degli operatori dei Servizi di diagnostica per immagini. E’ un gesto di solidarietà del quale siamo riconoscenti e che si tradurrà, già da oggi, in una crescita di qualità dell’assistenza erogata. Grazie per la vostra vicinanza”.